0 Shares 7 Views
00:00:00
17 Dec

Una proposta per dire si, recensione

dgmag - 6 aprile 2010
6 aprile 2010
7 Views

Una leggenda irlandese dice che, già dal V secolo, le donne che si trovano nella Terra della Fortuna possono chiedere ai loro corteggiatori di sposarle.

Ma dov’è il tranello? Le donne che desiderano sposarsi hanno a disposizione solo 24 ore e una volta ogni quattro anni per pronunciare quelle due semplici parole ai fidanzati che l’hanno tirata per le lunghe. E quel giorno è il 29 febbraio.

Ogni donna che non ha al dito lo speciale anello, che spera che l’amore vinca su tutto e che è pronta a prendere in mano il suo destino deve solo aspettare l’Anno Bisestile.  

E’ questo il filo conduttore della divertente commedia Una proposta per dire sì di Anand Tucker con Amy Adams, Matthew Goode e Adam Scott, nelle sale dal 9 aprile.

Quando arriva il suo quarto anniversario senza proposta di matrimonio, Anna Brady (Amy Adams), che di professione sistema e arreda temporaneamente appartamenti in vendita per renderli più invitanti per gli acquirenti, decide che quando è troppo è troppo.

Facendo leva sull’antica tradizione irlandese che permette alle donne di proporre agli uomini di sposarle nell’anno bisestile, Anna decide di seguire Jeremy (Adam Scott), il suo fidanzato cardiologo, da Boston a Dublino e di mettersi lei in ginocchio davanti a lui.

E’ proprio quello che suo padre Jack (John Lithgow), un tipo difficile, ma con le migliori intenzioni, vorrebbe che lei facesse. Semplice. Facile.  

Ma quando aerei poco affidabili, un clima inclemente e la cattiva sorte concorrono a bloccare la determinata Anna dall’altra parte dell’Irlanda, per attraversare il Paese lei deve accettare l’aiuto dello spensierato ma burbero cuoco Declan (Matthew Goode).

E mentre litigano viaggiando per l’Irlanda, Anna e Declan scoprono qualcosa che avrebbero dovuto sapere dall’inizio: la via dell’amore può portarti in luoghi davvero inaspettati e una valigia firmata Louis Vuitton diventa solo la zavorra a rappresentazione di un amore, anzi di un ex amore, che pesa troppo ed è troppo ingombrante.

Il trailer di Una proposta per dire sì:

Loading...

Vi consigliamo anche