Usare troppo il cellulare provoca tumori al cervello

Il cellulare compie 25 anni e gli studiosi non smettono di studiarne gli eventuali effetti sulla salute di chi ne fa uso; arrivando però sempre più spesso a risultati tutt’altro che definitivi.

E proprio per cercare di fare chiarezza, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha diffuso i primi dati relativi all’indagine Interphone nonostante i risultati completi saranno pronti non prima della fine dell’anno: secondo i ricercatori, comunque, l’uso prolungato del cellulare può portare allo sviluppo di tumori al cervello.

In particolare chi utilizza il cellulare per un periodo uguale o superiore ai 10 anni sarebbe più a rischio degli altri e potrebbe più facilmente sviluppare il glioma, un tumore dell cervello.

Nello specifico lo studio sta analizzando i dati provenienti da 13 Paesi (Italia, Germania, Australia, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Israele, Giappone, Norvegia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna e Svezia), giungendo ad una prima conclusione secondo cui "il rischio di sviluppare un glioma per chi utilizza un telefonino da oltre 10 anni è superiore del 60% nei paesi scandinavi, del 100% in Francia e addirittura del 120% in Germania".

Ricordiamo che solo qualche settimana fa una ricerca condotta in Svezia aveva concluso che "le persone che iniziano a utilizzare il cellulare e i cordless prima dei 20 anni rischiano 5 volte di più degli adulti di contrarre un glioma".