0 Shares 8 Views
00:00:00
16 Dec

Firenze: turista ‘batte il 5’ ad una preziosa statua e la danneggia

LaRedazione - 6 agosto 2013
LaRedazione
6 agosto 2013
8 Views

Un cittadino americano in visita al museo fiorentino dell’Opera del Duomo di Firenze, toccando la scultura denominata l’Annunciazione, opera risalente al 1300 di Giovanni D’Ambrogio, ne ha provocato il danneggiamento. Il danno provocato dal turista statunitense riguarda il dito della Vergine, che era stato ricostruito in gesso, dopo che era stato danneggiato in precedenza.

Dopo l’incidente il turista americano si è immediatamente scusato per quanto accaduto, e sono intervenuti subito i custodi del museo per verificare l’entità del danno subito dalla scultura. Per il turista potrebbe scattare anche la denuncia per danneggiamento. Mentre il turista si stava avvicinando alla statua, forse deciso a prendere le misure della mano della Vergine, è stato visto da una delle guardie che eseguono la sorveglianza, ma prima che fosse possibile intervenire il danno era già stato fatto, ed il dito mignolo aveva subito una frattura.

Il primo intervento del personale del museo è stato quello di rimuovere il dito fratturato per evitare danni maggiori e di delimitare la zona in modo che altre persone non potessero avvicinarsi alla scultura. Secondo quanto dichiarato dal Direttore del Museo dell’Opera del Duomo, Timothy Verdon il danno subito dalla scultura non è grave, ma nello stesso tempo sottolinea come sia necessario che i turisti ammirino le numerose opere esposte nei musei, senza cercare di toccarle. Per quanto riguarda il danno, il fatto che il dito indice della Vergine fosse stato rifatto in gesso così come molti altri, dell’Angelo Annunciante, che fa parte dell’opera dopo i danneggiamenti passati, ha fatto si che fosse abbastanza leggero. Nello stesso tempo c’è la sicurezza che il danneggiamento sia opera del turista americano, in quanto la statua era stata ricollocata al suo posto da poco dopo essere tornata da una mostra agli Uffizi Bagliori Dorati ed era stata attentamente controllata.

I musei fiorentini, ad iniziare dal più famoso, quello degli Uffizi, grazie alla loro imponente varietà e bellezza di oggetti in mostra, sono visitati in questa calda estate da un grandissimo numero di turisti e nonostante i controlli accadono problemi come quello del turista americano, ed alle direzioni dei musei non resta che continuare a ribadire la necessità di non toccar assolutamente gli oggetti esposti.

Loading...

Vi consigliamo anche