0 Shares 8 Views
00:00:00
13 Dec

Francesca Woodman in mostra a Siena

LaRedazione
13 ottobre 2009
8 Views

Esistere per dissolvenza, scomparire fondendosi all’universo delle cose che ci circondano quotidianamente. Questa l’idea cara a Francesca Woodman, fotografa nata a Denver nel 1958 e morta suicida a soli 22 anni buttandosi da un palazzo di New York.
A questa straordinaria artista innamorata della fotografia di Man Ray, il Centro di Arte Contemporanea del Santa Maria della Scala di Siena, in collaborazione con l’Espacio AV di Murcia, dedica una personale davvero interessante perché raccoglie opere dell’artista mai stampate prima.

Bianchi e neri ora definiti, ora sfumati, figure ora precise, ora immortalate nel movimento che tutto sfoca. Lo spessore concettuale di questa artista non è mai sfuggito agli intenditori dell’arte sebbene fosse una precorritrice e forse, ci permettiamo di dire, nacque nel periodo sbagliato per essere apprezzata appieno.

Il corpo, la fisicità e l’identità fusi in un continuo movimento che rende l’esistere estrinsecazione della cancellazione di sé. Le ombre che accompagnano figure spesso nascoste tra le cose circostanti testimoniano una esistenza rifuggita.

Oggi queste tematiche possono apparirci scontate nel mondo dell’arte, della video-arte e di un certo gusto cinematografico, ma a cavallo tra gli anni 70 e 80, la Woodman proponeva concetti nuovi in un corpus innovativo e geniale.

Sono 114 le fotografie presentate a questa personale, un viaggio nel mondo dell’artista bambina, come spesso viene chiamata, che si concluderà il 10 del gennaio prossimo.

Sicuramente il colpo d’occhio cui si assisterà visitando la mostra non sarà pari a quello delle recenti esposizioni fotografiche. L’artista lavorava su piccolo formato e questo modo di sviluppare è sicuramente in controtendenza con il fare fotografia e il modo di allestire di oggi.

Tuttavia questo non toglie intensità al lavoro di un’artista che seppe e sa ancora parlare di sé, dell’esistenza, del mondo interiore di ciascuno di noi.     

Vi consigliamo anche