0 Shares 9 Views 11 Comments
00:00:00
11 Dec

Galileo Galilei in mostra al Palazzo Blu di Pisa

LaRedazione
9 giugno 2009
9 Views 11

Ha preso il via ormai il 9 maggio scorso la mostra intitolata “Il cannocchiale e il pennello. Nuova scienza e nuova arte nell’età di Galileo”, che ha come cornice lo splendido Palazzo Blu di Pisa e che si protrarrà fino al 19 di luglio.

In 150 opere viene scandito il viaggio attraverso l’evoluzione del pensiero scientifico e filosofico del Galileo senza tralasciare l’impatto che esso ebbe sulle arti visive del primo seicento.

E così attraverso dipinti, sculture, manoscritti e strumenti scientifici si attraversano le fondamenta del secolo dei lumi.

Dalle pitture di Ludovico Cardi, detto il Cigoli, caro amico del Galileo e sommo rappresentante delle tendenze pittoriche fiorentine del suo tempo, al celebre ritratto dipinto da Justus Sustermans, passando per la lampada del Duomo e le sfere lasciate cadere dalla Torre, ormai celebri esperimenti legati alla figura di questo grande scienziato italiano, si tratteggia il background culturale della nostra penisola sempre sospesa tra razio e pathos.

La mostra è curata da Lucia Tomasi Tongiorgi che, tra le altre cose, già nel 2007 era stata scelta dal Ministero Beni Culturali per far parte della Commissione Nazionale per le onoranze a Galileo Galilei e Alessandro Tosi professore associato presso il Dipartimento di Storia delle Arti dell’Università di Pisa.

Nota di merito va al fatto che le opere esposte provengano da prestigiosi musei e istituzioni nazionali e internazionali che le hanno date in prestito per questa occasione davvero particolare.

Una opportunità davvero da non perdere per quanti volessero affacciarsi sul mondo di chi ha stravolto il globo, la concezione dello spazio e dell’uomo stesso.

L’appuntamento è dunque fino al 19 luglio 2009, presso il Palazzo Blu di Pisa,  Lungarno Gambacorti 9
Per info: www.galileoapisa.comwww.palazzoblu.org

Vi consigliamo anche