0 Shares 23 Views
00:00:00
15 Dec

Scoperto un Van Gogh inedito: il ‘Tramonto a Montmajour’

LaRedazione
11 settembre 2013
23 Views

La scoperta di un’opera di Van Gogh, uno dei pittori più importanti e rappresentativi di tutti i tempi, non è certo cosa di tutti i giorni. L’ultima scoperta relativa un quadro di Van Gogh risaliva infatti al 1928 e ci sono voluti ben tre anni di approfondimenti ed analisi dettagliate per attribuire il dipinto chiamato ‘Tramonto a Montmajour‘ al grande pittore post-impressionista olandese.

Per essere certi della paternità del quadro, gli esperti hanno preso in esame lo stile del pittore, i materiali utilizzati, il tipo di tela, la pittura ed anche passato in rassegna diverse lettere di Van Gogh, sino a quando gli indizi non sono diventati certezze.
In una di queste missive passate al setaccio dagli studiosi e dai ricercatori, Van Gogh riferiva al suo amico Emile Henri Bernard di avere soggiornato proprio a Montmajour, descrivendo anche i campi e la natura tipica della zona provenzale. E’ stato questo uno dei tasselli fondamentali che hanno permesso di aggiungere un nuovo capolavoro alla produzione di Van Gogh.
In questo caso, l’opera sembrerebbe essere stata dipinta da Van Gogh verso la fine del diciannovesimo secolo e rappresenta un panorama con alberi e vegetazione appartenente alla Provenza.

Il ‘Tramonto di Montmajour’ risalirebbe dunque al cosiddetto ‘periodo di Arles‘, momento di creatività ineguagliato per il pittore e noto al grande pubblico perchè qui vennero ideate alcune delle sue opere più celebri, come ‘I girasoli’, ‘La casa gialla’ o ‘La camera da letto’.
Si tratta dunque di un’opera di transizione ma non propriamente minore, dal momento che il dipinto è stato eseguito quando Vincent Van Gogh era al culmine della sua folgorante carriera.

Come spesso avviene in questi casi, l’opera è stata rinvenuta del tutto casualmente in una collezione privata in Norvegia, all’interno di una soffitta.
La notizia dell’annuncio fatto qualche giorno fa dal Museo di Amsterdam è rimbalzata attraverso i principali siti e le più importanti televisioni di tutto il mondo, che hanno già diffuso alcune immagini del dipinto.
Axel Ruegel, il direttore del museo si è mostrato orgoglioso della scoperta ed ha dichiarato di essere al settimo cielo perché “una scoperta di simile splendore non era mai accaduta nella storia del museo”.
E’ stato un momento solenne e gioioso quello che ha visto i responsabili del museo scoprire la tela del geniale maestro della pittura olandese.
La prima esposizione ufficiale dell’opera al pubblico avverrà il prossimo 24 settembre presso lo stesso Museo di Amsterdam, all’interno di una mostra interamente dedicata a Van Gogh.

Loading...

Vi consigliamo anche