43 Shares 40 Views
00:00:00
12 Dec

Cercare lavoro a Lucca Comics 2013

Michela Fiori
4 novembre 2013
43 Shares 40 Views

Lucca Comics rappresenta un’ottima opportunità per chi vuole fare il fumettista di mestiere. Nei giorni della fiera le case editrici danno la possibilità a giovani e meno giovani di presentare le proprie opere e di sperare, perché no, in un ingaggio. Girando tra le strade affollate di Lucca abbiamo incontrato Stefano, Ludovico e Simone (in foto con alcune cosplayer) tre ragazzi che hanno presentato agli editori il loro progetto “L’Ecatrombe”.

 

L’Ecatrombe non sembra essere un fumetto per bambini, di che si tratta?

Stefano: È una storia tragicomica nata dentro una stanza d’albergo durante la fiera del fumetto di Angouleme. La storia è quella di un party non canonico, finito in un modo imprevedibile. I personaggi però sono tratti dalla vita di tutti i giorni, sono quelli che potresti incontrare uscendo dal portone di casa.

 

È una storia a più mani, come mai avete deciso di presentarla insieme?

Ludovico : Il nostro è un sodalizio nato negli anni della Scuola internazionale di Comics. Il progetto è un modo per lavorare insieme. Rappresenta un patto d’amicizia, un modo per coltivare la passione che ci accomuna.

 

Chi sono i vostri autori di riferimento? Da chi vi siete fatti ispirare?

Ludovico: Tanino Liberatore

Simone: Dai fumetti anni ’90, Tank Girl, Ranxerox

Stefano: Skottie Young

 

Quella del fumetto è una strada in salita, fate tutti anche un altro lavoro?

Simone: Sì facciamo tutti e tre altri lavori ma sono una copertura, il nostro vero lavoro è il fumetto.

 

Cosa vi aspettate da Lucca Comics?

Simone: Lucca Comics rappresenta una rampa di lancio, ti dà l’entusiasmo necessario per un nuovo inizio. Dopo Lucca ci rincontreremo per migliorare il progetto e farne nascere altri.

Vi consigliamo anche