0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Beautiful boy di David Sheff

LaRedazione
21 aprile 2009
8 Views

Il 20 luglio del 1982 David Sheff diventa padre.

E’ nato il piccolo Nic, l’arguto, vivace e brillante Nic. David e Vicky, sua moglie, vivono quel momento come di norma viene vissuto da due neo genitori: facendosi investire da un’ondata di gioia.

Nic è un bambino intelligente, pieno di senso dell’umorismo e con tanta gioia di vivere. A dirlo non sono soltanto i suoi genitori, ma anche i maestri di scuola, amici e parenti.

Nic deve da subito affrontare uno dei traumi che accomuna molti dei bambini di oggi. David e Vicky si separano e Nic va a vivere con il padre a San Francisco; la psicologa ha deciso che trascorrerà tutte le feste e le vacanze estive con la madre, trasferitasi a Los Angeles dopo la separazione.

La descrizione di Sheff della vita con suo figlio è limpida e serena. Insieme cucinano, leggono, escono, vanno alo zoo, al parco e si divertono un mondo. L’accento cade su Nic: Nic va a scuola, Nic disegna; Nic scrive; Nic fa amicizia con Karen, la seconda moglie del padre; Nic adora la musica e ascolta soprattutto i Nirvana.

Beautiful boy è la storia di un padre, David Sheff, alle prese con la dipendenza dalle metamfetamine del figlio, Nic, e alle prese con una lotta che sembra non avere mai fine. E’ commovente leggere di come abbia affrontato la crescita del figlio e il suo sprofondare nel mondo delle droghe e di come abbia poi deciso di condividere la sua esperienza con quella di tanti altri genitori.

Quella di Nic e di David è una storia vera e toccante. Un’esperienza folgorante dalla quale trarre preziosi insegnamenti.

Vi consigliamo anche