2 Shares 11 Views
00:00:00
12 Dec

David Bowie: rivelata la lista dei suoi 100 libri preferiti

LaRedazione
1 ottobre 2013
2 Shares 11 Views

David Bowie, uno dei più grandi attori, cantanti e compositori di tutti i tempi di origine inglese, durante una lunga intervista ha deciso di rivelare quali sono i suoi libri preferiti: nella classifica che ha deciso di rivelare, il cantante non ha inserito solo alcuni libri, creando come spesso accade, un podio di tre soli libri, o al massimo una top ten, ma bensì ben cento libri.

L’attore, nato a Londra più di sessant’anni fa, ha deciso di inserire, in un’ipotetica classifica, tutti i libri che per lui hanno avuto una grandissima importanza, e che in un certo senso, hanno influenzato la sua vita, facendogli compiere certe scelte, anche se non ha deciso di rivelare quale libro ha avuto più influenza e quale no.

Lo stesso discorso vale per le posizioni: il cantante non ha un libro preferito, in quanto il libro posizionato in settantanovesima posizione assume, per certi tratti, la stessa importanza che ha assunto il libro classificato in cinquantesima posizione: sostanzialmente quindi, si può dire che ogni libro nella sua lista ha contribuito a creare il David Bowie che tutti quanti conoscono ed hanno imparato ad apprezzare.

Ma quali sono i libri più significativi presenti nella lista dei cento libri letti da Bowie?
Tra di essi sicuramente spicca il classico romanzo di Tolstoj, ovvero Guerra e Pace, libro famosissimo in tutto il mondo e che riesce a mischiare, con grande maestria, personaggi realmente esistiti a personaggi di pura fantasia, collocando la storia intorno all’Ottocento in Russia.

Altro libro che spicca nella lista è quello di Anthony Burgess, intitolato Arancia Meccanica, diventato anch’esso un libro famoso in tutto il mondo e che ha contribuito a scrivere un pezzo della storia della letteratura mondiale, la cui storia è ambientata in un ipotetico futuro dove le cose vanno tutt’altro che bene, col protagonista che vivrà dei momenti tutt’altro che felici.

Nell’ipotetica top tre dei cento libri letti da Bowie, non potevano non mancare due tra capolavori di Jack Kerouac, ovvero Sulla strada, libro dove lo scrittore narra una serie di suoi viaggi assieme ad un amico per gli Stati Uniti e Visioni di Gerard, libro che si basa sulla breve vita di suo fratello Gerard, morto all’età di nove anni.

Vi consigliamo anche