0 Shares 77 Views
00:00:00
22 May

Diario semiserio di una redattrice a progetto di Sara Lorenzini

dgmag - 19 gennaio 2010
19 gennaio 2010
77 Views

Il tuo fidanzato ti ha lasciata? Hai appena scoperto di avere una sorella che vive in Argentina? Sei affetto da una malattia rara e incurabile? Fantastico!

Allora sei la persona giusta per partecipare al programma "A cuore aperto", il people show in cui si raccontano storie di vita vera, preferibilmente tragiche e condite da abbondanti lacrime in diretta tivù.

A reclutare i personaggi più degni di portare i propri guai in prima serata è un gruppo di affiatati redattori che ogni giorno si barcamenano tra centinaia di assurde e-mail e telefonate di aspiranti concorrenti lamentosi, aggressivi o diffidenti, comunque ansiosi di rivelare al mondo il loro dramma.

Alla trasmissione lavora anche Emma: armata di tenacia e intuito – queste le qualità indispensabili di un buon redattore -, ha tre mesi di tempo per scovare la storia bomba che le garantirà l’agognato rinnovo del contratto a progetto. Ma non si vive di solo lavoro, ed Emma deve far fronte anche a una vita privata in via di complicazione, tra un fidanzato che fa lo scenografo per una svenevole soap opera e un uomo più grande, con cui Emma è convinta di intrattenere una profonda "affinità di letterari sensi"…

Per fortuna a ricordarle quanto sia importante non prendersi troppo sul serio, a condividere sogni, paure, ma anche pranzi in mensa e appetitose chiacchiere, ci sono le colleghe-amiche, ognuna con le sue idiosincrasie, passioni e debolezze.

Così, mentre le storie degli aspiranti concorrenti si intrecciano alla vita di redazione, Emma scopre che, appena dietro il bisogno di abitudini rassicuranti, una inedita, affascinante se stessa è pronta a raccogliere nuove sfide, non solo sul piano professionale. E quando il concorrente a cui ha pazientemente dato la caccia decide all’ultimo momento di non partecipare alla trasmissione, lei capisce che la storia da dare in pasto al pubblico è nascosta tra le pieghe della sua stessa vita.

Come non averci pensato prima? Una storia bomba… o forse una bomba a mano, destinata a mandare all’aria tutte le sue certezze.

Con freschezza, intelligenza e ironia, Sara Lorenzini ci racconta il dietro le quinte della televisione e restituisce l’immagine di una precarietà diversa da quella a cui siamo abituati: non soltanto una dimensione lavorativa dura e talvolta frustrante, ma anche un’occasione di cambiamento e crescita.

[Acquista Diario semiserio di una redattrice a progetto di Sara Lorenzini cliccando qui]

Loading...

Vi consigliamo anche