0 Shares 13 Views
00:00:00
17 Dec

Il teorema di Almodòvar di Antoni Casas Ros

dgmag - 12 febbraio 2009
12 febbraio 2009
13 Views

Quando la bellezza si scopre nel deformePer avere una vita è necessario avere un volto: lo sa bene Antoni, rimasto sfigurato a vent’anni in seguito a un incidente.

Da allora, per non mostrare a nessuno la sua faccia cubista, vive recluso in un abbaino genovese, dà lezioni di matematica su Internet e coltiva una grande passione per la lettura, soprattutto per Newton.

Per riemergere da una solitudine che dura ormai da quindici anni Antoni decide di scrivere la propria autobiografia, convinto che sarebbe un soggetto perfetto per un film di Pedro Almodóvar.

A dargli il coraggio di affrontare nuovamente il mondo è proprio l’incontro con il grande regista, ma soprattutto l’amore di Lisa, uno splendido trans brasiliano, i cui occhi appassionati riescono a guardare senza timori il suo viso picassiano, anzi a ricrearlo, a consentirgli di mostrarsi di nuovo alla luce del sole.

Alla ricerca di una difficile riconciliazione col mondo, Antoni scopre grazie a Lisa che può esserci bellezza al di là dell’armonia, e persino nel deforme; e che lo sguardo del desiderio può modificare un volto, coglierne l’essenza.

Nato nel 1972 nella Catalogna francese, Antoni Casas Ros vive a Roma.

Loading...

Vi consigliamo anche