Il turco di mia madre di Mary Helen Stefaniak

Mary Helen Stefaniak, insegnante di Creative Writing alla Creighton University di Omaha, è l’autrice de Il turco di mia madre che racconta tre generazioni di una famiglia e tre storie d’amore.

Un marito emigrato in America a cercar fortuna, una suocera burbera e cocciuta, una sorella irrequieta, un galletto dal nome blasfemo e la Grande Guerra a turbare lo scorrere pigro della vita in un paesino sperduto tra Croazia e Ungheria.

Agnes avrebbe già grattacapi a sufficienza senza l’arrivo del turco, tenebroso e affascinante prigioniero di guerra, con due folti baffi alla Omar Sharif.

Un coro di voci narranti, George, figlio di Agnes, che, alternandosi a Staramajka, la sua nonna croata, racconta la storia alla propria figlia Mary Helen, e per suo tramite al lettore, si intreccia per delineare l’annodarsi e il dipanarsi di una storia di famiglia in cui ognuno conserva un segreto inconfessato, un amore perduto, un dolore da lenire.

A partire dall’incontro tra Agnes e il turco, infatti, ha inizio una danza di ritrovamenti e separazioni che varca spazio e tempo: giunge fino agli angoli più remoti della Siberia dove Marko, prigioniero di guerra e musicista incapace, può contare sugli incantesimi di sua moglie Nadja per sfuggire alla furia dei cosacchi.

Quindi torna indietro di una generazione e si sposta sulle rive della Drava, dove la giovane Jelena è affascinata dal violinista cieco tzigano Istvan che ritroverà, ormai nonna e vedova, sulle sponde del lago Michigan.

E là conduce la danza, a Milwaukee, dove suo nipote George subirà la malìa della misteriosa Kata, la ragazza casciuba, il cui destino sarà legato al suo fino alla fine.

Il turco di mia madre racconta così tre storie d’amore perduto capaci di superare il tempo e gli ostacoli che s’intersecano, si perdono e si ritrovano oltre l’Atlantico, sballottate nel mare tempestoso del ricordo; ma ogni amore nasconde il suo segreto e ogni narratore lo insegue, guidato dal suono ora allegro ora straziante di un violino che intona struggenti melodie.

Il turco di mia madre di Mary Helen Stefaniak
si può acquistare online cliccando qui.