0 Shares 9 Views
00:00:00
13 Dec

Inseparabili di Piperno vincitore del Premio Strega 2012

6 luglio 2012
9 Views

Ha staccato di due punti Emanuele Trevi e alla fine Alessandro Piperno si è portato a casa il Premio Strega 2012 con il romanzo Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi edito da Mondadori.

A Piperno sono andati 126 voti contro i 124 Emanuele Trevi con il suo Qualcosa di scritto; terzo posto per Gianrico Carofiglio con Il silenzio dell'onda, quarto Nel tempo di mezzo di Marcello Fois e quinta Lorenza Ghinelli con La colpa.

Inseparabili racconta la storia dei fratelli Pontecorvo, Filippo e Samuel, le cui vite si intrecciano e si accavallano in una saga di famiglia che è anche la saga della Nazione; riprendendo il filo del discorso interrotto (quasi) a metà con Persecuzione e aperto dal Fuoco amico dei ricordi, con Inseparabili Piperno chiude il cerchio e il romanzo menziona direttamente i precedenti ricordando come i due protagonisti siano cresciuti con un peso, ovvero l'accusa (infondata) di pedofilia nei confronti del padre.

Oltre 350 pagine di narrazione in cui si alternano drammi di famiglia e drammi pubblici legati a quel successo e a quell'insuccesso che oggi sembrano essere l'unica modo per misurare tutto ciò che ci circonda; su tutto la descrizione della famiglia che nonostante le apparenze non è mai sicura come dovrebbe essere e di una vita in cui la casualità è spesso più importante di tutto il resto.

Il secondo classificato, Qualcosa di scritto di Emanuele Trevi, racconta invece la storia di un giovane scrittore che trova lavoro presso il Fondo Pier Paolo Pasolini dove conosce Laura Betti, attrice di Teorema ed erede spirituale di Pasolini. Qualcosa di scritto nasce dalle ceneri di in Petrolio, il romanzo incompiuto di Pasolini pubblicato nel 1992.

Il silenzio dell’onda di Gianrico Carofiglio racconta la storia di tormento e redezione di Roberto Marías, ex agente sotto copertura; Marcello Fois con Nel tempo di mezzo ci riporta alla Sardegna del 1943 mentre Lorenza Ghinelli con La colpa narra la storia di Estefan e Martino, chiusi nel loro silenzio e nel loro dolore fino all'incontro con Greta.

Vi consigliamo anche