0 Shares 10 Views 2 Comments
00:00:00
16 Dec

La coguara urbana di Laura Lorenza Sciolla

dgmag - 25 marzo 2010
25 marzo 2010
10 Views 2

Chissà se il cloro, oltre ai microbi, elimina anche le inibizioni… mistero.

Fatto sta che Silvana, single cinquantenne, finita al corso di sub per accompagnare la nipote adolescente, si ritrova a fantasticare su Giuseppe, un ragazzo fulvo e villoso che ha la metà dei suoi anni.

Da professoressa di lettere qual è, si sente già come la protagonista di una storia d’amore e passione, a metà fra la tragedia epica e il film splatter. L’amica Vanna, molto più pragmatica, sospetta invece che più che di amore si tratti di un sano risveglio dei sensi, una specie di vendetta degli ormoni – troppo a lungo trascurati -, che saluta con allegro entusiasmo.

Più facile a dirsi che a farsi. Silvana, infatti, non è una superdonna in stile hollywoodiano, una di quelle rifatte e sicure di sé, botulino e tacco dodici, che si aggirano come feline nella giungla dei grattacieli e si fanno chiamare urban cougar ("puma di città") perché con una zampata sono capaci di conquistare il ventenne di turno. Più che una cougar, Silvana è una coguara.

Avvolta in "Zorro", un maglione sformato che probabilmente è più vecchio di lei, ha altre frecce al suo arco: è ironica, estrosa, spesso decisamente goffa, e la sua capacità di sognare – a occhi aperti o chiusi, è lo stesso – la conduce all’avventura proprio nel momento in cui tutti, o quasi, sembrano richiamarla alle rinunce che l’età imporrebbe. Ora, dopo anni di istinti repressi, si sente più libera che mai: ha voglia di immergersi in mari burrascosi e di rischiare – anche di innamorarsi! Ma l’amore segue correnti imprevedibili: Silvana si avventura nella selva di internet e delle chat, dove s’incontrano animali d’ogni specie…

Con una scrittura brillante e saporita, che sa farsi a tratti densa e visionaria, Laura Sciolla dà vita a un mondo dove miti classici e divinità arcaiche si mescolano alla commedia dei nostri giorni, apparendoci più vicini che mai; dove Didone, con dito ammonitore e pepli svolazzanti, rivela i retroscena della storia con Enea e i grandi poeti escono dai polverosi libri di scuola per regalare senso e parole agli accadimenti quotidiani.

Ne emerge una galleria di personaggi profondamente autentici, scandagliati con amorevole ironia nelle loro umanissime debolezze, e una protagonista irresistibile, capace di sfidare ogni convenzione per godere finalmente della sublime libertà di essere se stessa, e di essere amata per questo.

Laura Lorenza Sciolla è nata a Torino, dove vive e lavora. Insegnante di lettere nei licei, ha lavorato come copy-writer, traduttrice, autrice di libri per la scuola. Ama le storie, il mare e i felini. È stata finalista al premio Calvino 2003. Con La coguara urbana, suo romanzo d’esordio, è vincitrice del concorso WWW, promosso da Edizioni Mondadori e Donna Moderna.

[Acquista La coguara urbana di Laura Lorenza Sciolla cliccando qui]

Loading...

Vi consigliamo anche