Morto Mario Rigoni Stern

Lutto nel mondo della cultura per la morte dello scrittore Mario Rigoni Stern, morto ieri sera ad Asiago.

Rigoni Stern aveva 86 anni e aveva esordito come scrittore nel 1953 con il libro Il sergente nella neve in cui raccontava la sua esperienza di sergente degli Alpini nella ritirata di Russia durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nel 1962, Stern pubblica Il bosco degli urogalli (Einaudi), a cui seguono La guerra della naia alpina (Einaudi, 1967), Quota Albania (Einaudi, 1971), Ritorno sul Don (Einaudi, 1973), Storia di Tonle (Einaudi, 1978), che vince il Premio Campiello, Uomini, boschi e api (Einaudi, 1980), L’anno della vittoria (Einaudi, 1985), Amore di confine (Einaudi, 1986), Il libro degli animali (Einaudi, 1990).

E ancora: Arboreto salvatico (Einaudi, 1991), Compagno orsetto (E. Elle, 1992), Aspettando l’alba (Il Melangolo, 1994), Le stagioni di Giacomo (Einaudi, 1995), Sentieri sotto la neve (Einaudi, 1998), Il magico Kolobok e altri scritti (La Stampa, 1999), Inverni lontani (Einaudi, 1999), Tra due guerre e altre storie (Einaudi, 2000), 1915-1918 La guerra sugli Altipiani. Testimonianze di Soldati al fronte (Neri Pozza, 2000), Il libro degli animali (Einaudi, 2001), L’ultima partita a carte (Einaudi, 2002).

L’ultimo suo libro, uscito tre settimane fa, è una raccolta di sue storie e racconti in cui si ritrova la sua vocazione di scrittore-poeta della natura. Le vite dell’Altipiano-racconti di uomini, boschi e animali (Einaudi tascabili), con introduzione di Giorgio Bertone; Il sergente nella neve è stato un grande successo televisivo grazie a Il sergente di Marco Paolini.

I funerali sono stati già celebrati, in forma strettamente privata, nella chiesetta del cimitero di Asiago.