0 Shares 20 Views
00:00:00
12 Dec

Rowling: scoperto nuovo libro sotto pseudonimo, ed è subito boom di vendite

LaRedazione
15 luglio 2013
20 Views

L’ideatrice di Harry Potter J. K. Rowling ha commesso un “crimine“: ha pubblicato una novella sotto pseudonimo. Si tratta del già best seller “The Cuckoo’s Calling” (Il richiamo del Cucù) una storia basata sulla morte misteriosa di una modella caduta da un balcone su cui indaga l’investigatore privato Cormoran Strike. Uscito ad aprile ha ottenuto sin dalla sua uscita, consensi universali. Il libro è stato lanciato dall’editore Sphere, parte di Little Brown publishing e ha segnato il romanzo di debutto di un certo Robert Galbraith.

La signora Rowling ha confessato l’identità che si celava dietro quel nome. Il Times ha ricevuto un suggerimento anonimo via Twitter e, dopo qualche controllo, hanno condotto la Rowling alla confessione. “Essere Robert Galbraith è stata un’esperienza liberatoria” ha affermato la scrittrice. “E’ stato davvero meraviglioso pubblicare senza la pressione e le aspettative che, invece, ci sarebbero state se avessi usato il mio nome“. “Speravo di tenere la mia identità segreta quanto più possibile” ha continuato. L’autrice si è detta grata al suo editore David Shelley che l’ha supportata in questa iniziativa.

La biografia di Galbraith declamava che lo scrittore passò diversi anni nella Polizia Reale nella sezione investigativa. “Egli ha lasciato l’esercito nel 2003 e sta lavorando per la sicurezza civile” si legge sul sito su cui è specificato comunque che il nome è uno pseudonimo. Fino a ieri, non si sapeva a chi appartenesse davvero. La novella di 450 pagine è stata categorizzata sotto il profilo della crime fiction. La Rowling ha dichiarato di sentirsi sotto pressione dopo il successo mondiale dei sette libri legati al maghetto Harry Potter. Non è la prima volta che decide di distaccarsi dal personaggio che l’ha resa famosa. Lo aveva già fatto con il libro per soli adulti ovvero The Casual Vacancy che, nonostante il discreto successo in termini di vendite, ha ricevuto anche moltissime critiche. Comunque, il libro diventerà un adattamento televisivo della BBC.

A quelli che avevano richiesto un seguito del libro a Galbraith, lo scrittore segreto rispondeva che probabilmente ci sarebbe stato. A chi, invece, lo invitava in televisione egli rispondeva che voleva preservare la sua privacy. Su Amazon.com le vendite sono aumentate del 507,000% dopo la venuta allo scoperto della Rowling. Precedentemente, la novella aveva raggiunto le 1500 copie vendute in Inghilterra. Il libro viene ora annoverato tra i best seller. Il prosieguo del libro era stato pianificato per la prossima estate ma rimarrà sotto pseudonimo nonostante la dichiarazione.

Vi consigliamo anche