0 Shares 10 Views
00:00:00
14 Dec

Vietato ai minori di Veronica Q: diario reale o marketing spinto?

29 aprile 2010
10 Views

Vi ricordate di Melissa P., la ragazzina che per prima ha raccontato il sesso adolescenziale vissuto da una ragazzina perbene?

A sette anni dall’uscita del suo romanzo ne arriva un altro, firmato stavolta Veronica Q., in cui la protagonista racconta i motivi per cui ha scelto di dedicarsi al sesso estremo.

Vietato ai minori di Veronica Q, questo il titolo del romanzo, racconta la storia di una ragazzina proveniente dall’alta borghesia romana che con naturalezza e senza ombra di compiacimento ripercorre le sue esperienze estreme.

La scelta di Veronica si compie a 14 anni, ci racconta l’autrice, quando durante un viaggio in Inghilterra ha conosciuto per la prima volta il sesso estremo e ha iniziato a guardare se stessa e la realtà con occhi diversi.

D’un tratto il suo mondo familiare e dorato è iniziato a starle stretto e così, affascinata e succube dell’amica del cuore Viola, ragazza che esibisce il suo corpo, che fa del sesso senza limiti il suo stile di vita, Veronica si è fatta trascinare in un vortice di esperienze dove tutto le è sembrato elettrizzante, facile e indolore.

Una scelta di vita che, se all’inizio è risultata appagante, ad un certo punto si è trasformata in un profondo senso di vuoto,

Sconcertante ritratto dell’adolescenza o, semplicemente, ennesimo tentativo di strumentalizzare argomenti che a conti fatti in libreria vendono e che permettono un viral marketing aggressivo, funzionale allo scopo e realmente efficace?

Vi consigliamo anche