0 Shares 10 Views
00:00:00
11 Dec

Teatro Orione di Roma, domani lo spettacolo di solidarietà Notte con le stelle

18 dicembre 2009
10 Views

Sabato 19 dicembre 2009 alle ore 18 si terrà al Teatro Orione di Roma lo spettacolo di beneficenza Notte con le stelle, organizzato dalla Futura Onlus, in collaborazione con Fabrizio Bracconeri.

Scopo della serata è la raccolta fondi per la realizzazione di un ambulatorio sanitario specializzato ad Ostia (Roma) per bambini autistici. L’ambulatorio permetterà ai piccoli ed alle loro famiglie di essere assistiti da personale specializzato, ricevere cure adeguate e gestire le loro vite in maniera dignitosa, per affrontare con gli strumenti più appropriati una diagnosi spesso così drammatica.

Alla serata parteciperanno artisti e sportivi di fama nazionale che interverranno a titolo gratuito per poter supportare la nostra organizzazione nel compimento di questa causa, un momento vicino al Natale per stringersi intorno alle famiglie meno fortunate e dimostrare che nessuno può essere lasciato solo, soprattutto un bambino in difficoltà.

Interverranno, tra gli altri: Alex Britti, Anonimo Italiano, Gianni Togni, il Coro Gospel di Timothy Martin. Mentre Andrea Perroni e Pablo e Pedro proporranno momenti di comicità e altri personaggi parteciperanno come testimonials d’eccezione: Francesco Totti, Rita dalla Chiesa, Pino Insegno, Fabrizio Frizzi, Gianluca Branco, Paolo Bonolis, Max Pezzali e tanti altri.

La serata sarà aperta a tutti e si potrà contribuire alla raccolta fondi partecipando ad una lotteria con un’offerta minima di 5 Euro: in palio molti premi tra viaggi, elettronica, accessori ed articoli per la casa.

Oltre alla concreta realizzazione dell’ambulatorio, lo spettacolo servirà anche a capire e conoscere una patologia che affligge tanti bambini, spiegando che esiste la possibilità di prendersene cura, solo se le famiglie possono davvero contare sulla sensibilità degli altri.

I momenti di comicità, musica, danza e allegria serviranno a donare un sorriso e una speranza di vita a bimbi che oggi non riescono neppure a trasmettere il loro affetto e a guardare negli occhi chi li ama.

Vi consigliamo anche