0 Shares 10 Views
00:00:00
13 Dec

Confermato nuovo evento Apple il 22 ottobre, iMac e iPad 5 le novità più attese

LaRedazione
16 ottobre 2013
10 Views

Dopo il lancio dei nuovi iPhone 5s e iPhone 5c, le novità in casa Apple non sono certo finite. E ci sarà sicuramente molto da commentare dopo il nuovo keynote, l’evento di presentazione dei nuovi prodotti dell’azienda di Cupertino, previsto per martedì ventidue ottobre. Tre le novità sulle quali si concentrano principalmente le attese. Le nuove generazioni di iPad, con iPad 5 in rampa di lancio, ma anche il secondo capitolo dedicato ad iPad Mini, ed i nuovi iMac che potrebbero venire incontro alle esigenze di una clientela sempre più provata dalla crisi economica, e dunque essere venduti ad un costo sensibilmente inferiore rispetto alla precedente generazione.

Ma andiamo con ordine: iPad 5 è stato accompagnato negli ultimi mesi da rumors che hanno alimentato le attese, considerando i passi da giganti compiuti dalla concorrenza nel settore. Nonostante questo, gli stravolgimenti della nuova generazione di tavolette elettroniche di Apple riguarderanno principalmente il design, che cercherà di ricalcare quello di iPad Mini, provando a replicarne il successo.

Bordi dunque più affilati e dispositivo decisamente più sottile, per riuscire a raggiungere un livello di maneggevolezza mai ottenuto prima. L’ampiezza del display resterà sempre di dieci virgola nove pollici, grandezza standard che ha sempre contraddistinto iPad, mentre le principali novità hardware saranno rappresentate dall’implementazione del nuovo processore con chip A7 ed una fotocamera posteriore da otto megapixel. Potrà invece essere differita un po’ nel tempo l’uscita della seconda generazione di iPad Mini, che sarà però commercializzata con ogni probabilità in due versioni.

Una con una definizione video potenziata dal display Retina, ed un’altra ‘low cost’, che potrebbe permettere di mettere le mani sul device ad un prezzo oscillante tra i duecentocinquanta ed i trecento dollari, ma che non avrà lo schermo in altissima definizione. Parlando di svolte a basso costo, anche i nuovi iMac dovrebbero seguire questo trend recentemente autoimposto da Apple, anche se la curiosità attorno ai nuovi computer desktop riguarda anche il fatto se la riduzione di costo sarà o meno tangibile per i clienti.

Il caso di iPhone 5c fa infatti ancora molto discutere, con la riduzione di prezzo di soli cento dollari rispetto al modello 5s che non ha fatto altro che orientare la clientela verso il modello un po’ più costoso, ma decisamente meglio accessoriato. Per sapere tutti i particolari non resta dunque che attendere martedì prossimo, quando Apple alzerà il sipario su una nuova serie di novità destinate come sempre a far discutere.

Vi consigliamo anche