0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Venezia 70: parte oggi una Mostra del Cinema all’insegna della crisi

LaRedazione
28 agosto 2013
11 Views

Il grande giorno per i cinefili è arrivato: oggi, mercoledì ventotto agosto, parte ufficialmente la settantesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Un’edizione che si prospetta assolutamente ricca di contenuti, di stelle sulla passerella del Lido, ma anche segnata dalla prospettiva della crisi, tema che sarà ricorrente in molti dei film in gara, soprattutto quelli italiani ed europei.

La prima star che transiterà sul red carpet veneziano sarà George Clooney, che assisterà personalmente nella giornata inaugurale alla proiezione di ‘Gravity’, opera del regista Alfonso Cuaron nella quale è uno dei protagonisti, in compagnia di un altro grande nome del cinema mondiale come Sandra Bullock. Non sarà però quello di George Clooney l’unico momento di rilievo di una rassegna che per i suo settant’anni si prospetta più che mai piena di stelle. C’è grande attesa infatti anche per la performance di Scarlett Johansson nel film ‘Under the Skin’, diretto dal britannico Jonathan Glazer, nel quale la diva americana si presenta al massimo del suo splendore, in una pellicola intrisa di erotismo. In più, questa edizione della Mostra sarà nobilitata dalla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che arriverà al Lido per assistere alla proiezione del film dedicato da Ettore Scola alla figura di Federico Fellini, un’opera realizzata per celebrare la ricorrenza dei vent’anni trascorsi dalla scomparsa del maestro riminese.

La madrina della mostra sarà Eva Riccobono, top model siciliana che ha lasciato il mondo della moda e delle passerelle proprio per dedicarsi alla carriera di attrice, già iniziata con alcuni ruoli in film italiani come ‘Passione sinistra‘. Dunque, luci della ribalta per le star, ma come sottolineato in precedenza spazio anche al tema della crisi, che ha colpito il mondo del cinema in maniera particolare in questi ultimi anni. Approfondiranno il tema opere come ‘L’intrepido’ di Gianni Amelio, a metà tra la denuncia sociale e la commedia, con uno straordinario Antonio Albanese protagonista. Gianfranco Rosi con ‘Sacro Gra’ offre uno sguardo felliniano sulla tematica, ma anche film greci e spagnoli proveranno a sviscerare l’emergenza finanziaria, che negli ultimi anni ha avuto forti ripercussioni nella vita di tutti i giorni che il cinema spesso si propone di fotografare. Da segnalare anche una grande presenza del cinema americano e britannico, con opere molto attese dal grande pubblico, come il ritorno dell’ex membro dei Monty Python Terry Gilliam, che con ‘The Zero Theorem’ torna a presentare uno dei suoi film visionari, ambientati in un futuro alienante e intriso di paradossi.

Vi consigliamo anche