0 Shares 17 Views
00:00:00
14 Dec

Venezia 70, si scommette sul Leone d’Oro. Ecco le quotazioni dei Bookmaker

LaRedazione
6 settembre 2013
17 Views

A Venezia si scommette sul Leone d’Oro. Ecco le quotazioni dei bookmaker, con la settantesima edizione della Mostra del Cinema al Lido ormai prossima a vivere la sua giornata finale, quella in cui saranno consegnati gli ambitissimi riconoscimenti. Bernardo Bertolucci in qualità di presidente della giuria consegnerà il riconoscimento per il miglior film della rassegna, ed i bookmaker internazionali hanno reso note le quotazioni per quelli che sono ritenuti i film favoriti per l’assegnazione del Leone d’Oro. Le pellicole straniere sembrano essere decisamente più considerate dagli allibratori rispetto a quelle italiane. Basti pensare che il film italiano con la quotazione più bassa per la vittoria finale è ‘L’intrepido’ di Gianni Amelio, che in caso di vittoria pagherebbe tredici volte la posta scommessa.

Quotato a diciassette ‘Sacro GRA’ di Francesco Rosi, mente ‘Via Castellana Bandiera’ di Emma Dante, che pure ha rappresentato un esordio acclamato dalla critica che ha assistito alla proiezione, frutterebbe in caso di successo ventuno volte la posta scommessa. Il film che porta con sé la palma di favorito per il Leone d’Oro è ‘Philomena’ di Stephen Frears, lo struggente dramma con protagonista Judi Dench nei panni di una ragazza che ha vissuto in un convento dopo aver dato alla luce il suo unico figlio, e che cerca di ritrovarlo dopo ben cinquant’anni. ‘Philomena’ è quotato cinque e cinquanta, mezzo punto in meno di quello che secondo il suo autore, il maestro dell’animazione Hayao Miyazaki, sarà il suo ultimo film in assoluto, ‘Kaze Tachinu’, che potrebbe portare a sorpresa un cartone animato a trionfare al Lido. E’ quotato invece sette volte e mezzo la posta scommessa il film di Taiwan ‘Stray Dogs’, mentre è invece arrivato ad otto ‘Under the Skin’, il film di Jonathan Glazer che ha mostrato a Venezia una Scarlett Johansson in versione diva assoluta, nei panni di una bellissima aliena alla scoperta delle meraviglie del nostro mondo, ma in una chiave della storia più intimista che fantascientifica.

Alle spalle dei favoriti film che sono stati comunque molto applauditi dalla critica nel loro passaggio a Venezia: ‘Night Moves’ di Kelly Reichardt è quotato a nove, mentre ‘The Zero Theorem’ dell’ex Monty Python Terry Gilliam, in caso di conquista del Leone d’Oro, pagherebbe ben tredici volte la posta. Vedremo se le sensazioni dei bookmakers troveranno riscontro nelle decisioni della giuria, oppure se questa settantesima Mostra del Cinema di Venezia sarà segnata da una particolare sorpresa.

Loading...

Vi consigliamo anche