Anche SanremoLab 2007 su SecondLife

Tra le novità di SanremoLab 2007 c’ è la scelta di Second Life come mezzo immediato di comunicazione e interazione.

I palcoscenici  di IbridArte, l’isola di PIM, principale organizzatore di eventi nel metaverso interattivo più frequentato nella rete, si trasformeranno infatti in un vero e proprio laboratorio dello stato dell’arte, riproducendo il Teatro Ariston.   

Per la prima volta verrà usata la piattaforma inventata dalla LindenLab esclusivamente per contenuti musicali.

Nell’edizione 2007 si respira così un’aria di cambiamenti volti alla formazione dei partecipanti e alla voglia di creare nuove forme di visibilità e di diffusione della canzone italiana.

Il nuovo direttore artistico Massimo Cotto ha così deciso di amplificare i contenuti che da sempre contraddistinguono Sanremo Lab trasformando l’Accademia della canzone in un vero e proprio Laboratorio di Musica con docenti importanti come Max Gazzè, Francesco Renga e Cristiano Godano dei Marlene Kuntz che terranno dei workshop creativi, intervallando momenti di teoria a momenti di pratica.

Con la nascita del Festival di SanremoLab su Second Life, per la prima volta SanremoLab non si limiterà a selezionare i 12 finalisti da sottoporre alla Commissione Artistica della RAI, ma si occuperà anche degli altri 28 artisti,  dando loro una seconda possibilità sulla seconda vita.   

E sempre in linea con la filosofia di creare la massima visibilità per i giovani artisti, SanremoLab ha raggiunto un ulteriore accordo: portare alcuni degli artisti che hanno partecipato a SanremoLab ai più importanti festival del panorama italiano.