0 Shares 10 Views
00:00:00
12 Dec
Senza categoria

Robbie Williams sbarca a San Siro. In 55.000 ad attendere l’ex Take That

LaRedazione
1 agosto 2013
10 Views

Il The Crown Stadium Tour dell’ex Take That Robin Williams ha fatto tappa in Italia con il concerto di ieri sera a San Siro. Nello stadio milanese il bad boy del pop britannico è stato applaudito da 55mila fans, in quella che è stata l’unica data italiana del tour, partito con cinque esibizioni nella sua terra natale. Dopo il tutto esaurito fatto registrare nei concerti in terra britannica, dove l’ex Take That è uno degli artisti più amati, lo stesso è avvenuto anche nel concerto nello stadio milanese. Il nome del tour 2013 di Robbie Williams deriva da quello del suo ultimo album Take The Crown, da poco uscito, nel quale si può apprezzare il diverso stile musicale dell’artista inglese, che ha perso molta della sua irruenza, con alcuni arrangiamenti che sembrano prendere una nuova direzione, molto simile alla musica dei Coldplay.

I testi di questo ultimo album, come tradizione di Robbie Williams, sono sempre molto personali con alcune punte di nostalgia, mentre le musiche non hanno lo stesso mordente delle precedenti, con solo alcuni momenti di buon ritmo. La scaletta del concerto, che è durato 90 minuti, tra le urla di approvazione dei 55mila fans entusiasti, è stata composta da i brani del nuovo album, non tralasciando l’inserimento di molti dei suoi più grandi successi come Angels, Feel, She’s The One, Let Me Entertain You, Rock DJ, Sin Sin Sin, Bodies, e Come Undone. Robbie Williams ha interpretato anche il brano autobiografico Me And My MonkeyNexta. Molto interessante e spettacolare la parte dedicata ai bis, con tutti gli spettatori che li hanno cantati insieme al loro idolo.

L’inizio è stato con Feel, con l’artista britannico seduto dentro la bocca aperta di una “testona” bianca, con luci blu e rosse che producono l’effetto di teschio molto inquietante. Robbie Williams al microfono dice a tutti gli appassionati ” È un onore e un piacere suonare per voi ” rimarcando come lo stadio di San Siro sia uno dei più belli del mondo. ” Credetemi, stare qui è bellissimo e incredibile” sono le sue parole successive. L’artista inglese poi veste i panni del maestro ed insegna a tutto il pubblico a cantare il ritornello di She’s the one, che poi canta personalmente illuminato dalle luci di migliaia di cellulari. La chiusura del concerto milanese arriva sulle note di Angels, che sono precedute da My way, il celeberrimo brano interpretato da Frank Sinatra. Una serata particolare che sicuramente rimarrà come ricordo indelebile per i fans italiani di Robbie Williams.

[Foto: nn.wikipedia.org]

Vi consigliamo anche