0 Shares 9 Views
00:00:00
12 Dec

Addio a Franco Califano

Emanuele Calderone
31 marzo 2013
9 Views

Il 30 Marzo 2013 passerà alla storia della musica italiana per esser stato un giorno molto triste: oltre a Enzo Jannacci, ci ha infatti lasciati anche Franco Califano, noto ai più come "er Califfo", a causa di un cancro alle ossa.

Franco, classe 1938, è diventato famoso in tutta Italia sia per le sue canzoni – alcune delle quali divenute veri e propri classici – sia per quel modo tutto particolare e bonario di rappresentare la romanità più “coatta”.

L'artista infatti, nel corso della propria quarantennale carriera, si è reso protagonista anche di numerose ed esilaranti gaffes, oltre che di avventure amorose passionali, che hanno accresciuto ancor di più la sua celebrità, avvicinandolo al grande pubblico.

Autore di alcuni dei più bei brani del panorama musicale italiano – ricordiamo solo l'immortale “Minuetto”, interpretata da Mia Martini, e La musica è finita”, interpretata da Ornella Vanoni – er Califfo è stato più di una volta sull'orlo del baratro, avendo letteralmente prosciugato tutto il suo patrimonio e debilitato progressivamente il suo fisico con un uso disinvolto della droga.

Il maestro, negli ultimi anni, non aveva neanche mancato di scagliarsi contro certi politici che, a detta sua, avevano limitato la sua attività live, specialmente nella sua Roma.

Nonostante tutto, però, Franco è sempre stato nel cuore del pubblico italiano, che l'ha sostenuto e amato per tutti questi lunghi anni.

Col Califfo che se ne va, finisce del tutto un'era musicale in Italia, un'era fatta di schiettezza, involontaria comicità e, soprattutto, genuinità. E con quest'era che finisce ne comincia un'altra, meno bella e soprattutto molto, molto più triste.

Emanuele Calderone

Vi consigliamo anche