0 Shares 10 Views
00:00:00
16 Dec

Il tour degli U2? Troppo costoso e poco ecologico

dgmag - 18 agosto 2009
18 agosto 2009
10 Views

Tour mastodontico, costoso e che inquina: è questa la critica mossa agli U2 da molti gruppi ambientalisti che non hanno apprezzato la struttura verde e arancione in metallo che, posizionata al centro dello stadio, permette una visione del palco a 360° senza ostruzioni,

I più informati assicurano che si tratta di una delle costruzioni più ambiziose mai realizzate per il tour di una band.

Ma The Edge è chiaro: "spendiamo soldi per far vedere un grande spettacolo ai nostri fan, non credo ci sia un modo migliore di spenderli".

Poco convinto David Byrne dei Talking Heads secondo cui "gli U2 hanno speso 40 milioni di dollari per costruire il palco che ora richiede, facendo dei rapidi calcoli, circa 200 tir in giro per l’Europa per tutta la durata del tour. Potrebbe essere l’invidia professionale a parlare, ma sembra davvero un’esagerazione, un investimento sproporzionato se pensiamo a tutta la gente che muore di fame in Africa".

Bono si è chiuso nel silenzio
ma The Edge ha parlato a nome di tutti: "sull’inquinamento atmosferico e acustico, credo che chiunque vada in tour abbia tali problemi. Penso sia ingiusto prendersela solo con il rock. Compenseremo le emissioni di CO2 che produciamo".

Immediata la replica di Byrne: "si fanno le battaglie sociali per i senzatetto e si pagano 20 milioni di sterline per un palco. Vi sembra un atteggiamento lineare per chi si fa definire paladino del terzo mondo?".

Loading...

Vi consigliamo anche