Le Vibrazioni rivisitano il Rocky Horror

A metà febbraio Le Vibrazioni ritornano con un nuovo video dal messaggio fortemente ecologico: Drammaturgia è infatti il primo video a emissioni ridotte, grazie a Clean Planet che compenserà le emissioni legate alla realizzazione del video stesso.

Per fare questo la band milanese ha affidato ad Asja il conteggio della CO2 prodotta durante i due giorni di lavorazione del video, considerando le emissioni generate dai consumi energetici e dai trasporti di persone e strumentazioni da Milano a Roma, città in cui è stato girato.

Una volta effettuato il calcolo, Asja provvederà alla compensazione della CO2 prodotta con un’equivalente quantità di CO2 evitata; Asja mette infatti a disposizione delle Vibrazioni i suoi crediti di anidride carbonica (CO2) ottenuti dalla produzione di energia da fonti rinnovabili e anziché da fonti fossili.

La scelta del brano non è casuale: Drammaturgia infatti parla di declino della società, con un testo che si è prestato facilmente ad una rielaborazione in chiave cinematografica del film cult The Rocky Horror Picture Show.

All’interno di una Fabbrica-Castello troviamo un Dottor Frankenstein post-moderno (Francesco Sàrcina) che, aiutato dai suoi due assistenti Paolo Bonolis (un perfetto maggiordomo identico all’originale Riff Raff), e Sabrina Impacciatore (sexy cameriera ispirata a Magenta), compie degli assurdi esperimenti a ritmo di musica. Il suo scopo è creare dei mostri metà umani e metà robot, dare vita alle due mummie Alessandro Deidda, batterista, e Stefano Verderi chitarrista della band, che si prestano a farsi rianimare.