0 Shares 13 Views
00:00:00
14 Dec

Live in London: disco unplugged a settembre per gli Skunk Anansie

LaRedazione
7 agosto 2013
13 Views

Si tratta di una prima assoluta per il gruppo capitanato dalla vulcanica personalità di Skin: la band si mette a nudo in versione unplugged, cioè interamente acustica, in questo nuovo Live in London, album in uscita il prossimo 24 settembre 2013.

Il disco è la testimonianza della registrazione del concerto tenutosi il 15 aprile 2013 a Londra presso la Belgravia Cadogan Hall, la sede della Royal Philharmonic Orchestra.
In questa occasione, gli Skunk Anansie hanno optato per un sound assolutamente diverso dal loro tipico rock duro ed aggressivo, e si sono concessi in versione intima e soft, ri-arrangiando i loro maggiori successi in versione acustica.

Proprio in occasione del ventesimo anniversario dalla loro fondazione, gli Skunk Anansie scelgono di presentarsi al loro pubblico senza orpelli, lasciando da parte la strumentazione elettrica e puntando sull’essenzialità e la freschezza dei suoni.
La dimensione unplugged – assurta ad importanza mondiale a partire dai primi anni Novanta con gli spettacoli acustici realizzati per MTV Television da parte di star come Paul McCartney ed Eric Clapton – è considerata un battesimo del fuoco per tutti gli artisti del panorama rock.
Gli Skunk Anansie non fanno eccezione e in Live in London danno prova di maturità, proponendo versioni basiche e spoglie di brani come Hedonism e Secretely, Because of You, Squander, My Ugly Boy, Charlie Big Potato.

Un disco speciale, che comprende 18 brani. Skin ha definito l’album come una sfida per gli Skunk Anansie, che potrebbe tracciare una via alternativa per il futuro del gruppo.
La band composta da Skin (voce), Ace (chitarra), Cass Lewis (basso) e Mark Richardson (batteria) è sulla breccia da due decenni. Il loro primo disco, Paranoid and Sunburnt (1994) li impone all’attenzione della stampa specializzata e del pubblico, soprattutto per la forte personalità della cantante Skin, che tratta in modo schietto temi scottanti come sesso e questioni razziali. La conferma del successo arriva con il successivo album Stoosh, da cui è estratto il singolo Hedonism.
Dopo il successo nel 1999 di Post Orgasmic Chill, il gruppo si separa sino al 2009, quando il quartetto torna a riunirsi per un nuovo tour e prosegue negli anni successivi con altri tre dischi, Wonderlustre (2010, arrivato al primo posto nelle classifiche italiane), Wonderlustre Tour Edition (con sei pezzi registrati live) e Black Traffic (2012).
Il disco Live in London – il settimo degli Skunk Anansie – verrà pubblicato in versione cd più dvd per l’etichetta Carosello Records.

Vi consigliamo anche