0 Shares 8 Views
00:00:00
12 Dec

E’ morto Jeff Hanneman, uno dei padri del thrash metal

Emanuele Calderone
3 maggio 2013
8 Views

Da oggi il thrash metal è orfano di uno dei suoi padri fondatori. Muore infatti a 49 anni Jeff Hanneman, celebrato chitarrista degli americani Slayer. Il musicista fondò la band nel lontano 1981 e, assieme ai suoi compagni, riuscì a raggiungere il successo planetario grazie ad album quali il seminale “Reign in Blood” del 1986, “South of Heaven” del 1988 e “Seasons in the Abyss” datato 1990.

Con oltre 20 milioni di copie vendute in tutto il mondo, gli Slayer, assieme a Metallica, Megadeth e Anthrax, sono tra i gruppi heavy metal di maggior successo del pianeta.

La morte è giunta dopo due anni durante i quali Jeff ha dovuto combattere contro una fascite necrotizzante causatagli dal morso di un ragno. La causa ufficiale del decesso sarebbe un'insufficienza epatica dovuta proprio alle condizioni già precarie in cui versava il chitarrista.

Stamani, sulla pagina Facebook degli Slayer i suoi compagni hanno scritto quanto segue: “Gli Slayer sono devastati nel dover annunciare la morte del loro compagno e fratello Jeff Hanneman, morto questa mattina alle 11. Hanneman era in ospedale quando è insorta un'insufficienza epatica. Vivrà sempre nella memoria di sua moglie Kathy, di sua sorella Kathy e dei suoi fratelli Michael e Larry. Ci mancherà molto”.

In seguito alla notizia, sono subito arrivati messaggi di cordoglio per la famiglia. Tra i musicisti che han voluto rendere omaggio a Jeff figurano nomi importanti quali quelli di Mike Portnoy, batterista dei Dream Theater, Dave Mustaine, chitarrista e leader dei Megadeth, i Metallica e Slash, ex chitarrista dei Guns 'n' Roses.

Nonostante la morte del compagno, sembra che gli Slayer, che da tempo avevano dovuto sostituirlo mentre seguiva un disperato, quanto interminabile percorso di riabilitazione per cercare di tornare sulle scene, suoneranno comunque tutti i concerti già in calendario per questo periodo.

[foto: Rolling Stone]

Emanuele Calderone

Vi consigliamo anche