Radiohead: niente più musica gratis online

Quando i Radiohead avevano deciso di lanciare il loro ultimo album In Rainbows con la modalità del download a offerte libere su Internet si era parlato di rivoluzione; una rivoluzione che aveva mandato in crisi le case discografiche e aperto nuovi scenari per quanto riguarda la distribuzione e la fruizione di musica.

Ma sono stati gli stessi Radiohead a fare un passo indietro spiegando, per voce del leader Thom Yorke, che quello di In Rainbows è stato solo "un episodio una tantum".

Intervistato dall’Hollywood Reporter, Thom Yorke ha dichiarato che "è stato un avvenimento unico… La gente ci chiedeva continuamente cosa fare. Non credo che ora avrebbe lo stesso significato, se decidessimo di rifarlo".

La decisione dei Radiohead è arrivata poco dopo l’abbandono dell’etichetta discografica Emi ma suona quasi, almeno stando all’interpretazione data Andrew Orlowski di The Register, come un ammissione: ovvero, abbiamo ottenuto quel che dovevamo ottenere, siamo stati etichettati come pionieri di un modo nuovo di fare musica ma siccome dobbiamo fare soldi, adesso siamo costretti dalle circostanze a fare un passo indietro perchè oggi come oggi non potremmo più ottenere lo stesso successo in termini pubblicitari.

Ma chiaramente queste sono solo supposizioni e, a causa della natura stravagante di York e compagni, non si esclude qualche altro colpo di coda a breve, vista anche l’imminente partenza del tour mondiale dei Radiohead.