The Cranes, nuovo album e concerti in Italia

Di sonorità strane, i Cranes ne hanno mostrate tante e sempre con un spirito di evoluzione e sperimentazione alle spalle. Le modulazioni del loro genere son variate nel corso degli anni, ma hanno sempre oscillato tra il dream pop inglese, che li ha resi importanti ed incisivi nella scena musicale anni ottanta, e le scariche rock/dark mutuate dai compagni Cure, Joy Division e Siouxsie & The Banshees.

I Cranes, dopo l’ultimo successo con Particles And Waves, tornanocosì  a distanza di quattro anni con un nuovo frizzantissimo album che sarà in promozione, a giorni, anche in Italia.

Per la diffusione del loro disco in Europa, il gruppo ha scelto anche quattro tappe italiane: il 21 ottobre a Roma, 22 a Milano, il 24 a Cesena ed infine il 25 ottobre a Padova.

Il nuovo lavoro, stando alle pochissime informazioni circolanti, sarà di tendenza elettronica senza mai abbandonare quel tocco rock-dark che li ha contraddistinti già dalla loro nascita e che li ha conferito quell’aspetto anche un po’ simil cupo, ma sempre misterioso.

Il tutto, poi, è contornato dalla sorprendente voce di Swan che, con la delicatezza di una voce bianca da bambina, riesce a rendere avvolgente il suono di atmosfera creato dalla solidità ottimale che i musicisti di Portsmouth sanno fare.

Dopo i vari cambiamenti di tipicità nei loro album, dal 1992 (anno della loro diffusione a macchia d’olio) fino al 2004, con un altalenante passaggio tra i misteri del gothik rock e le elettricità ultime; non ci sorprenderemo se i Cranes, in questo ultimo lavoro, sconvolgessero la loro base musicale di genere!