0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Tiziano Ferro a Verissimo parla di sè e della sua carriera

dgmag - 3 aprile 2009
3 aprile 2009
15 Views

Sarà trasmessa domani da Verissimo l’intervista integrale a Tiziano Ferro che ha dichiarato ai microfoni di Silvia Toffanin: “pazienza e ironia, queste sono due cose che ho da vendere”.

Tiziano Ferro ha raccontato così come si è salvato dal divismo che avrebbe potuto travolgerlo: "dal giorno in cui è arrivato il successo, la gestione della mia vita è cambiata. Sono passato a prendere 10 aerei in una settimana. All’inizio mi sentivo in debito con il mestiere  e quello che mi stava dando, mi sentivo solo e fuori luogo. In quei momenti inizi a non chiedere più, perché pensi che le tue richieste vengano prese per presunzione e fai un lavoro contro di te, che ti porta scoppiare o fare come ha fatto la povera Amy Winehouse, a rivolgerti alla droga e all’alcol".

Poi ha aggiunto: "io credo che certi caratteri fragili vengano messi a dura prova da questo mestiere ma io ho avuto uno sprazzo di lucidità prima che tutto mi crollasse addosso. Ho deciso di andare a vivere all’estero, per tentare di isolarmi da quella realtà. Evidentemente il mio inconscio mi ha protetto, ed è una delle cose più intelligenti che abbia fatto. Quello che volevo recuperare era un certo contatto con la vita vera che con il successo avevo paura di perdere e che poi è quella realtà che ispira le mie canzoni, perché io parlo di persone normali, semplici e, se tu mi scolleghi da quella vita, mi crei delle barriere, mi togli i bar, le stazioni dei treni, io poi non mi ritrovo più e invece è quello di cui ho bisogno".

In partenza con un lungo tour che prenderà il via da Rimini il 18 aprile e toccherà le maggiori città italiane, Tiziano Ferro, parlando dei vari artisti con i quali ha collaborato e ancora collabora, ha riservato un posto d’onore all’amica Laura Pausini: “Laura è una persona speciale, è stata per me un punto di riferimento quando ho iniziato questo mestiere perché si è subito affezionata a me ed io a lei. Soprattutto all’estero mi ha dato le dritte migliori per affrontare un certo tipo di promozione, in territori a me sconosciuti e che m’intimorivano un po’. Mi ha rassicurato, mi ha dato forza, sempre con sincerità. Oltre che dal punto di vista professionale le devo molto anche sul piano umano. E’ proprio una bella persona”.

Tiziano Ferro non si è limitato a cantare canzoni che poi hanno fatto il giro del mondo ma, con grande generosità, ha regalato le sue canzoni ad altri artisti, tra questi, ultima in ordine temporale, il fenomeno Giusy Ferreri.

A Silvia Toffanin che, in conclusione, gli ha chiesto il perché di tanta generosità, a sorpresa, Tiziano ha risposto: “c’è un fraintendimento nella testa delle persone che pensano che se uno fa il cantante tragga massima goduria a stare sempre in prima linea. Invece a me piace anche stare dietro, giocare come ala. A volte mi piace anche di più perché lavorare con persone così stimolanti come Giusy, con le sue doti vocali non ti capita mai più. Io questa esperienza me la sono proprio goduta”.

Loading...

Vi consigliamo anche