Tom Jones torna con un nuovo album

L’estate 2000 è stata forse una delle ultime estati fruttifere di canzoni belle da cantare, allegre e che hanno costruito un tormentone  globale, legato all’anno musicale più che ad un brano in particolare.

Quell’anno son sbucati pezzi come Para no verte mas (La mosca tze tze), Me cago en el amor (Tonino Carotone), Parole di Burro (Carmen Consoli), Mambo nr 5 (Lou bega), che resteranno fissi nella memoria.

Ad allietare i ritmi caldi della bella stagione, quell’anno circolava nelle radio anche una voce profonda che sicuramente la maggior parte della gente, nel desiderio istintivo di attribuire un volto ad una voce, avrà plasmato come un cantate di colore, robusto filo coro gospel; e parecchi si saranno sorpresi, poi, nel constatare nel videoclip che tale volto apparteneva ad un europeo!

Non lo sentivamo da ben otto anni circa, quando ha inciso il suo ultimo singolo “Sex Bomb”, ma oggi torna carico di estro musicale a ritmare, ancora una volta, le nostre orecchie; Tom Jones, o meglio Jones the voice, riemerge dopo anni di silenzio con un nuovissimo album innovativo che uscirà a breve sul mercato.

Stavolta Jones, mette da parte cover e duetti e presenta un disco di soli brani originali ad eccezione di due rivisitazioni: The hitter di Bruce Springsteen e I’m alive di Tommy James and the Shondells.

Il nuovo disco di Mr. Tom, 24 hours, punta al nordamerica (il cantante gallese non pubblicava inediti in Usa da circa quindi anni) dove uscirà il prossimo 21 ottobre.

Il suo “debole” verso questa terra è scattato anche dalla folgorazione dopo l’ascolto del brano di Amy Winehouse, Back to black, che l’ha lanciato verso una produzione musicale alla Amy: l’album, infatti, contiene sonorità retrò che musicano testi nuovi.

Per l’Europa, l’appuntamento con 24 hours è per il 17 novembre, data della sua prossima pubblicazione e ci si aspetta che anche questo disco sia scoppiettante come Sex Bomb!