0 Shares 10 Views
00:00:00
18 Dec

Alex Schwazer squalificato per tre anni e mezzo

Piluca - 23 aprile 2013
23 aprile 2013
10 Views

E' ufficiale: Alex Schwazer è stato squalificato per tre anni e sei mesi dal Tribunale nazionale Antidoping del Coni.
La sentenza di questo pomeriggio riduce di 6 mesi la condanna richiesta della procura (4 anni).

Il  marciatore altoatesino sconterà la squalfica fino al 30 gennaio 2016. In realtà, la squalifca è già partita il 30 luglio scorso, alla vigilia del controllo antidoping e della clamorosa testimonianza in lacrime davanti alle telecamere di tutto il mondo.

La squalifica non potrà impedirgli un'eventuale partecipazione alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro che si terranno dal 5 al 21 agosto 2016. Ma allo stato attuale delle cose è abbastanza improbabile che Schwazer torni alla carriera agonistica, visto e considerato che l'atleta ha dichiarato più volte di aver chiuso con la marcia.

L'Ufficio di Procura Antidoping aveva già disposto il deferimento di Schwazer  per la positività all'Epo, per la violazione degli articoli 2.1, 2.2, 2.6 e 3.2 del Codice WADA, per l'acquisto ed il possesso di sostanze dopanti (come la Eritropoietina ed il Testosterone) e per  essersi avvalso della consulenza del dottor Michele Ferrari, inibito dall'ordinamento sportivo.

Alla conferenza stampa svoltasi presso lo stadio Olimpico di Roma, Schwazer ha precisato: "Vedendo come è venuta questa sentenza ho un po' la sensazione che il mio caso è diventato molto importante per delle persone che debbono far vedere che l'antidoping esiste ed è severo. Il mio caso è stato molto noto a livello mediatico e seguito. Sono stato attaccato parecchio: tanti ci tenevano a fare un giudizio severo. Tutte le persone dovrebbero avere diritto ad essere giudicate senza guardare se uno è famoso o no. Non mi sono stati fatti sconti. Un mio rientro? Non devo tornare per forza, non si torna avendo dentro rabbia ma solo se sei felice e con l'appoggio delle istituzioni".

Piluca

Loading...

Vi consigliamo anche