0 Shares 18 Views
00:00:00
17 Dec

Andrea Antonelli: la salma rientra in Italia. Oggi i funerali

Piluca - 25 luglio 2013
25 luglio 2013
18 Views

E’ giunto ieri mattina all’aeroporto di Fiumicino la salma dello sfortunato Andrea Antonelli, morto domenica scorsa in un tragico incidente nella gara del Mondiale Supersport di Mosca.
Ad attendere il feretro, il papà Arnaldo, la mamma Rossella, il fratello Luca, tre zii e un gruppo del fanclub. Presente anche Giovanni Malagò,  presidente del Coni.

Non si dà pace il padre in lacrime: “Non sono bastate le mie preghiere: non volevo che tornasse in Italia così: è il compleanno della sua mamma, pensate a come possiamo stare. Non è riuscito a vedere realizzato il sogno che desiderava. Ho solo questo rammarico. Non mi sono reso conto prima di quanti amici avesse, che lo seguivano dappertutto e che lo apprezzavano oltre i risultati che riusciva a dare. Non è il problema la pioggia, così come non lo è chi lo ha investito. Aallora dico: corri Zanetti per Andrea, io potrò vedere le gare ora per tifare per te. Loro erano grandi amici“.

Anche Malagò, visibilmente commosso all’aeroporto, ha spiegato: “Sono andato a Fiumicino a prendere la salma di Andrea Antonelli, come doveroso che fosse . Purtroppo è la seconda volta che perdiamo un italiano in così poco tempo, uno del nostro mondo. Chi fa l’atleta sa bene che gli sport sono molto diversi. E’ difficile raccontare la demarcazione tra una disciplina e l’altra. Chi va in motocicletta sa che c’è poco da fare quando la fatalità ti è avversa, purtroppo i rischi sono diversi da altri sport. E’ un fatto tecnico oltre che statistico, perché c’è una parte del corpo, il collo, che non si può proteggere altrimenti non si potrebbe gareggiare. Si può pensare che fosse giusto o sbagliato farli competere in quelle condizioni, ogni interpretazione è legittima. Parlando con i genitori di Andrea, la cui semplicità è commovente, ho notato che non hanno neanche problemi di coscienza perché gareggiare era quello che voleva fare, era la sua vita: Andrea avrebbe corso in qualsiasi condizione“.

Loading...

Vi consigliamo anche