0 Shares 232 Views
00:00:00
19 Jan

Anna Frank per insultare i romanisti. Lotito si dissocia

La Redazione - 24 ottobre 2017
La Redazione
24 ottobre 2017
232 Views
Anna Frank per insultare i romanisti. Lotito si dissocia

Per placare le polemiche innescate dagli adesivi in cui Anna Frank viene raffigurata con la maglia giallo rossa da parte dei tifosi della Curva sud, il presidente della squadra bianco-celeste, Claudio Lotito ha espresso solidarietà, insieme ad altri dirigenti e giocatori come Felipe Anderson e Wallace, alla comunità ebraica, offesa sia per l’immagine che per gli insulti antisemiti che sono nati sugli spalti.

Alle 12 in punto, nei pressi della Sinagoga a Roma Lotito ha deposto una corona di fiori come segno di scuse ma anche di estraneità a quanto accaduto, dissociandosi verso quei gesti antisemiti e razzisti e rappresentando tutto il pensiero della tifoseria laziale. Secondo quanto rilasciato ai giornalisti si tratterebbe di un gesto folle di pochi soggetti. Intanto la presidente della Comunità ebraica romana, Ruth Dureghello, ha chiesto a Lotito delle misure drastiche verso gli autori di queste offese gravi e disumane, denunciando alle autorità i colpevoli. Nel frattempo sono state promosse delle iniziative da parte della squadra di sensibilizzazione verso i temi che tanto hanno creato scompiglio sia nel mondo politico che sociale.

Anche il Presidente della Repubblica, Mattarella, si è sentito chiamato in causa per esprimere la sua disapprovazione verso il gesto razzista affermando che la figura di Anna Frank è il simbolo della sofferenza e del dolore di anni di storia disumani, su cui non bisognerebbe mai fare gesti di scherno o di insulti e ha chiesto al ministro Minniti di prendere delle misure giuste vero i colpevoli. Da una nota del Quirinale si legge che vi sarà grande impegno da parte delle forze dell’ordine per individuare i colpevoli di un gesto considerato da tutti ignobile e disumano. Potranno anche essere espulsi dallo stadio in via definitiva. Anche Matteo Renzi ha commentato sui social il suo disappunto per i fatti avvenuti all’Olimpico e invita Lotito a sostituire gli sponsor con la Stella di David spiegando chi è Anna Frank. Emanuele Fiano del Pd spiega invece, ai microfoni di Radio 1 che una ragazzina, segregata, torturata e uccisa non deve diventare simbolo di una tifoseria per offendere la squadra avversaria. Anche in Parlamento Europeo il gesto è stato definito un fatto grave che lede la dignità di chi fa anche parte dell’Unione come la comunità ebraica presente nel territorio.

Si è trattato di un episodio spregevole, frutto di ignoranza di chi non riesce a capire l’importanza di alcuni gesti che possono avere gravi ripercussioni.

[Foto: www.todaysport.it]

 

Loading...

Vi consigliamo anche

Nainggolan all’Evergrande: è quasi fatta!
Calcio

Nainggolan all’Evergrande: è quasi fatta!

Alessandro Gandolfi - 15 gennaio 2018
Inter, preso Lisandro Lopez dal Benfica
Calcio

Inter, preso Lisandro Lopez dal Benfica

Alessandro Gandolfi - 12 gennaio 2018
L’eterno giovane Miura: rinnova a 51 anni
Calcio

L’eterno giovane Miura: rinnova a 51 anni

Alessandro Gandolfi - 12 gennaio 2018