0 Shares 275 Views
00:00:00
16 Dec

Italia fuori dal Mondiale: flop per Ventura

La Redazione - 14 novembre 2017
La Redazione
14 novembre 2017
275 Views
Italia fuori dal Mondiale. Flop per Ventura

Quella di ieri sarà ricordata come una delle pagine calcistiche più amare degli ultimi anni. Nel doppio confronto con la Svezia, l’Italia purtroppo non è riuscita a superare lo spareggio che avrebbe consentito alla nostra nazionale di disputare i Mondiali in Russia. Sul banco degli imputati, i giocatori, ma in primis il loro allenatore, Giampiero Ventura, che dopo il disastro della sua gestione tecnica non ha rilasciato nessuna dichiarazione alla stampa.

Un San Siro gremito con oltre settantamila spettatori e che ieri ha accolto gli azzurri in una bolgia di tifo e calore. Nonostante i fischi iniziali all’inno della Svezia e a Ventura, bersaglio di tutto lo stadio sin dai primi minuti. Quando lo speaker ha letto la formazione, infatti, i tifosi non hanno risparmiato al commissario tecnico una dura contestazione. I motivi? Il mancato ingresso di Lorenzo Insigne, il talento più genuino del calcio italiano, e la conferma di quel 3-5-2, modulo con cui la squadra non ha mai brillato.

Eppure ieri c’erano tutti i presupposti per fare almeno un gol agli svedesi, ma la manovra era lenta, goffa, e in attacco mancava la qualità necessaria. E quel pizzico di fortuna che, in gare come queste, non basta mai. Sotto accusa non c’è solo Ventura, di cui sono previste le dimissioni, ma anche il Presidente Tavecchio, che qualche settimana parlava di “un’apocalisse”, qualora l’Italia avesse mancato la qualificazione al Mondiale.

Ebbene, l’apocalisse c’è stata e si è abbattuta su tutto il movimento calcistico italiano. La perdita sarà ingente, con oltre cento milioni di euro sfumati tra diritti d’immagine e televisivi che la Federazione non riceverà. E adesso cosa ci resta di quella sera? Le lacrime di un campione come Buffon, che non è riuscito a coronare il sogno di raggiungere il sesto Mondiale consecutivo.

Oltre all’amarezza della gara di ieri rimangono le polemiche tattiche sul mancato inserimento di Insigne dal primo minuto. Ventura non ha fornito spiegazioni sul perché di questa scelta. E proprio ieri, durante il secondo tempo, Daniele De Rossi ha rifiutato di riscaldarsi per entrare in campo. Dal labiale si sarebbe letto: “Non dobbiamo pareggiare, fate entrare Lorenzo”, riferendosi al calciatore napoletano.

Per rifarci alle fredde statistiche, l’ultima volta che gli azzurri non hanno partecipato a un Mondiale fu nel 1958, competizione che quell’anno si svolse proprio in Svezia. E per il futuro? Tutto da rifondare. Bisognerà migliorare i settori giovanili e le strutture, puntando sui ragazzi che hanno ancora l’entusiasmo di indossare la maglia. Ma sarà dura perché, al momento, c’è tanta delusione. Tutto è rimandato quindi ai prossimi Europei del 2020, un appuntamento in cui l’Italia non può proprio mancare.

[Foto: www.guerinsportivo.it]

Loading...

Vi consigliamo anche