0 Shares 203 Views
00:00:00
19 Jun

Milan: un successo all’ultimo respiro che vale oro

LaRedazione - 13 marzo 2018
LaRedazione
13 marzo 2018
203 Views
Squadra Milan

Con la vittoria arrivata all’ultimo secondo dell’intensa sfida del Marassi, il Milan si rilancia prepotentemente in zona Champions League, approfittando anche dei concomitanti pareggi di Lazio e Inter.

Un successo che vale tantissimo, sia per la classifica che per il morale. La zuccata del redivivo Andrè Silva, arrivata proprio nell’ultima azione della gara, ha infatti dato agli uomini di Gattuso tre punti fondamentali per il prosieguo del campionato. Non solo sul piano strettamente numerico: questa vittoria è stata di incredibile importanza anche sotto l’aspetto psicologico , e questo principalmente per un paio di motivi.

Il primo è che la squadra si è subito riscattata dopo la scivolone di Europa League, allontanando i dubbi su un presunto calo mentale. Il secondo, forse ancora più rilevante, sta nel fatto di aver recuperato mentalmente un giocatore come Andrè Silva.

Per il portoghese si tratta del primo centro in serie A, giunto dopo diversi mesi in cui è sembrato un corpo estraneo alla squadra.

Un’iniezione di fiducia non indifferente per quello che può essere considerato un vero e proprio valore aggiunto per il Milan da qui a Maggio.

Si riapre la corsa Champions per i rossoneri

Fino ad un paio di mesi fa scommettere sulla qualificazione del Milan alla prossima Champions Leauge sembrava una cosa da visionari. Adesso invece, grazie alla cura Gattuso, l’ipotesi comincia a farsi concreta. E’ possibile puntare sull’approdo tra le prime quattro dei rossoneri approfittando del bonus benvenuto offerto da alcune piattaforme di scommesse. Un’eventualità che alletterà molti, considerando come il Milan abbia saputo completamente cambiare volto rispetto ad un inizio di campionato a dir poco deficitario.

La corsa è più che mai aperta: la Lazio infatti, dopo un avvio scintillante, sta accusando un periodo di leggera flessione sia nel gioco che nei risultati. I biancocelesti, attualmente quarti in classifica, distano solo sei punti dalla squadra di Gattuso, che però deve recuperare il derby con l’Inter (altra formazione coinvolta nella lotta Champions). La strada è ancora lunga, ma il Milan sembra aver definitivamente cambiato passo. E con un Andrè Silva in più nel motore, aumentano le carte a disposizione di Rino Gattuso per centrare un’impresa che sembrava davvero insperata al suo arrivo.

Un Milan rigenerato tatticamente e cresciuto in autostima grazie a Gattuso

Andrè Silva è solo l’ultimo giocatore che Gattuso è stato in grado di “recuperare” da un punto di vista psicologico. Il lavoro del tecnico calabrese però parte da più lontano, e rispecchia quella che è stata la caratteristica principale del Gattuso giocatore: l’aggressività. La squadra appare più corta, compatta e capace di aiutarsi sia in fase di possesso che in quella di non possesso.

E se Bonucci e Romagnoli sembrano dighe quasi invalicabili in difesa, anche Biglia è tornato ad essere quel regista di qualità ammirato negli anni passati alla Lazio. Poi ci sono i giovani Calabria e Cutrone, totalmente rivitalizzati dalla gestione Gattuso.

Il 4-3-3 impostato dal “Ringhio” rossonero ha il pregio di esaltare gli inserimenti senza palla dei centrocampisti (Bonaventura e Kessiè) e di permettere agli esterni d’attacco (Suso e Calhanoglu) di essere molto più partecipi nel gioco, “entrando” maggiormente in mezzo al campo per smistare palle gol ai compagni.

Proprio come è successo a Genova, quando dall’ennesima giocata di Suso è arrivato il cross che Andrè Silva è stato bravo a trasformare in tre punti con un perfetto colpo di testa.

Chissà se potrà essere una rete decisiva ai fini della qualificazione in Champions. Ciò che è sicuro e che Gattuso, dopo aver centrato anche la finale di Coppa Italia, sembra davvero meritarsi una riconferma per la prossima stagione.

 

Loading...

Vi consigliamo anche

I Mondiali di Russia al via
Calcio

I Mondiali di Russia al via

Alessandro Crupi - 13 giugno 2018
La Nazionale italiana ai Mondiali
Calcio

La Nazionale italiana ai Mondiali

Alessandro Crupi - 10 giugno 2018