0 Shares 10 Views
00:00:00
11 Dec

Calciomercato Juventus: arrivano Isla e Asamoah?

6 giugno 2012
10 Views

La Juventus starebbe per mettere a segno due interessanti colpi di mercato che rafforzerebbero ancora di più la squadra in vista dei tanti impegni del prossimo anno tra campionato e Champions League.

Stando a Tuttosport e come ha confermato anche Sky ieri sera, la dirigenza avrebbe quasi raggiunto un accordo con l'Udinese per portare a Torino i due centrocampisti 23enni Mauricio Isla e Kwadwo Asamoah.

La Juventus avrebbe offerto due comproprietà da 7,5 milioni ciascuna più la metà di Taider all'Udinese pur di portarsi a casa i due centrocampisti per un totale di circa 20 milioni di euro; per ora l'Udinese sta riflettendo ma pare che a fronte dei soldi proposti e della contropartita tecnica la squadra friulana possa decidere davvero di cedere i due giocatori soprattutto se alla fine la Juventus deciderà di cedere in prestito Luca Marrone, molto desiderato a Udine. L'Udinese ha comunque smentito la conclusione dell'operazione parlando di trattative avanzate e dunque è necessaria la massima cautela.

Intanto pare che la Juventus si stia interessando anche ad altri giocatori tra cui il trequartista del Fluminense Weelington Nem; resta in stand by l'affare legato al giocatore Marco Verratti con la Juventus che ha offerto 4 milioni più la metà del cartellino di Manuel Giandonato ma che deve fare i conti con la controofferta dell'Inter il quale sembrerebbe favorito in quanto in rapporti migliori con il Genoa che starebbe avendo un ruolo fondamentale nelle trattative con il Pescara.

Ultimissime notizie parlano di un interesse concreto anche nei confronti del giocatore dell'Arsenal Van Persie che avrebbe peraltro avuto parole positive per la Juventus: il suo contratto scade nel 2013 e dopo l'iniziale interesse da parte del Manchester City ad oggi solo la Juventus sembra essere concretamente a chiudere l'affare e a portare a Torino il fuoriclasse che potrebbe peraltro vedere aumentare sensibilmente le sue quotazioni dopo l'Europeo.

Vi consigliamo anche