0 Shares 10 Views
00:00:00
14 Dec

Chiara Cainero: due ori in poche ore agli Europei di tiro a volo

LaRedazione
7 agosto 2013
10 Views

Due ori in poche ore per Chiara Cainero agli Europei di tiro a volo: ed ora si può davvero chiamarla la mamma d’oro, visto che l’impresa è stata compiuta dalla tiratrice azzurra al quinto mese di gravidanza. Ma agli europei di Suhl la Cainero ha superato sé stessa, ottenendo l’oro individuale e quello a squadre. Una prestazione straordinaria ottenuta con in grembo il piccolo Edoardo (il nome del bambino è già stato scelto dall’atleta italiana e dal marito Filippo), e nonostante la preparazione all’evento sia stata mirata per le particolari condizioni che Chiara andava ad affrontare nel corso di questa stagione. Dunque meno piattelli del solito da colpire durante gli allenamenti (circa cento al giorno al contrario dei canonici trecento), ed esercizi mirati per presentarsi a Suhl in buone condizioni, ma senza affaticarsi e tenendo ben presenti le condizioni che una donna incinta può presentare.

Ovviamente alla fine della storica giornata la Cainero era fuori di sé dalla gioia, con due ori al collo che danno seguito ad una carriera di primissimo livello nell’ambito del tiro a volo, con fiori all’occhiello come l’oro olimpico conquistato a Pechino nell’edizione del 2008, e gli altri due titoli europei conquistati rispettivamente sette e sei anni fa a Maribor e Granada. Quello tra il 2006 ed il 2008 fu un triennio d’oro per la Cainero ed il tiro a volo italiano, ed ora, nonostante la decisione di avere un figlio, la tiratrice di Udine si è ripresentata al massimo della sua condizione psicofisica, riuscendo a trascinare anche la squadra azzurra nella competizione a squadre.

L’oro individuale è invece arrivato al termine di una tiratissima finale contro Cigdem Ozyaman, atleta turca che è stata costretta a cedere dodici a quattordici alla Cainero. Insomma, un’impresa storica prima di fermarsi un po’ e dare precedenza alla nascita del piccolo Edoardo. Nelle dichiarazioni alla stampa dopo le medaglie d’oro europee conquistate, la Cainero ha addirittura svelato che aveva pensato di partecipare il mese prossimo ai campionati mondiali previsti nella capitale del Perù, a Lima, ma il direttore tecnico Andrea Benelli ha sconsigliato un viaggio così impegnativo quando l’azzurra sarà ormai alle soglie del settimo mese di gravidanza. L’impresa del 2013 per la Cainero resterà dunque questo straordinario doppio oro europeo, ed il piccolo Edoardo potrà vantarsi di essere già stato protagonista di un’impresa di grande livello nel mondo dello sport… seppur mentre era ancora all’interno della pancia della sua mamma.

Vi consigliamo anche