0 Shares 14 Views
00:00:00
13 Dec

Vuelta di Spagna 2013: tappe, risultati e classifica

LaRedazione
23 agosto 2013
14 Views

Come ogni anno, anche l’evento estivo del ciclismo spagnolo ritorna, regalando agli appassionati tre settimane all’insegna di uno degli sport più adrenalinici di sempre: la Vuelta di Spagna è infatti l’evento che vede partecipare moltissimi ciclisti, data la sua particolarità, ovvero le molteplici piste in salita.

Quest’anno la prima tappa, che segnerà anche l’inizio della manifestazione sportiva, sarà il venti quattro agosto: la gara partirà da Vilanova de Arousa fino a Sanxenxo, tappa che vedrà fronteggiarsi le diverse squadre nella prova della crono squadra, prova che lo scorso anno venne vinta dal team di Jonathan Castroviejo che si svolse il diciotto di agosto a Pamplona su un tratto di strada di circa sedici chilometri.
L’attuale manifestazione proseguirà con la seconda tappa, che si terrà il giorno successivo e che vedrà i singoli ciclisti competere gli uni contro gli altri, senza particolari legami di squadra: il tratto della seconda tappa del venti cinque di agosto partirà da Pontevdra fino ad arrivare ad Alto do Monte da Groba, tratto particolarmente complesso dato che si tratta della prima tappa in salita.

La manifestazione proseguirà fino al quindici di settembre, alternando tratti di strada piani a tratti di strada in salita, che quest’anno sono ben undici, a competizioni in squadra che vengono definite appunto gare crono squadre: al termine della manifestazione verrà incoronato il vincitore della competizione e la squadra vincitrice della manifestazione ciclistica spagnola.
A differenza dello scorso anno, le piste sono completamente diverse: se si confrontano infatti le varie tappe infatti, nemmeno una risulta essere uguale a quella dell’anno precedente, rendendo la competizione unica e diversa anno dopo anno.

Lo scorso anno, a vincere la manifestazione della Vuelta di Spagna è stato il ciclista di nazionalità spagnola Alberto Velasco, che ha completato tutte le tappe con un tempo complessivo di ottanta cinque ore, seguito dal connazionale Alejandro Belmonte, che si è visto soffiare la vittoria per un solo minuto di differenza. L’unico italiano che ha partecipato alla manifestazione è stato Eros Capecchi, che si è classificato alla venticinquesima posizione, con un distacco massimo di circa quaranta cinque minuti rispetto Velasco.
A vincere invece la crono sfida singola, competizione che quasi si distacca dal resto delle altre tappe è stato lo svedese Kessiakoff, che ha completato la tappa con un tempo di circa cinquanta due minuti.

Vi consigliamo anche