0 Shares 15 Views
00:00:00
17 Dec

Eurobasket 2013: Francia travolge la Lituania e diventa regina d’Europa

LaRedazione - 23 settembre 2013
LaRedazione
23 settembre 2013
15 Views
BASKET-EURO-2013-FRA-LTU

Eurobasket 2013: Francia travolge la Lituania e diventa regina d’Europa. Un traguardo assolutamente storico per la nazionale transalpina, che mai era riuscita ad imporsi a livello continentale, pur avendo fatto registrare negli ultimi anni una notevole crescita del movimento cestistico nazionale. In finale Parker e soci hanno trovato quella Lituania che, oltre a confermarsi ai massimi livelli di competitività, aveva ‘giustiziato’ nei quarti di finale l’Italia, poi caduta fino all’ottavo posto e al veder sfumare la qualificazione al mondiale spagnolo dell’anno prossimo.

Proprio la Spagna, Campione d’Europa nelle ultime due edizioni della competizione, in semifinale è stata costretta a cedere il passo ai francesi, che una volta superato il gigante iberico, hanno probabilmente acquisito la consapevolezza definitiva di poter puntare alla medaglia d’oro in questo Europeo. La Spagna dal canto suo era la squadra da battere, e il bronzo conquistato dagli iberici nella finale per il terzo e quarto posto contro la Croazia ha il sapore della magra consolazione. La finale per l’oro non ha avuto sostanzialmente storia, con la Francia che si è imposta contro i lituani con il punteggio di ottanta a sessantasei.

Una gara senza patemi d’animo per i transalpini, capaci di andare all’intervallo già con sedici punti di vantaggio sugli avversari, che hanno dato l’impressione di aver speso tutte le cartucce nelle gare contro Italia e Croazia che li hanno portati a disputare la finalissima. La Slovenia sede dell’Europeo ha potuto dunque applaudire l’impresa di Parker e compagni, che hanno portato a coronamento un cammino come detto all’inizio partito da lontano, con la conquista del bronzo nel 2005 e quindi dell’argento nel 2011, nella finale perduta contro la Spagna e che si è ripetuta quest’anno in semifinale, con la vendetta francese che si è finalmente compiuta.

Il bilancio dell’Europeo sloveno sul piano dello spettacolo è comunque sicuramente lusinghiero, con la formula a ventiquattro squadre che si conferma efficace e ricca di sorprese, considerando che chi parte bene, non sempre è destinato ad arrivare fino in fondo. Ne sa qualcosa l’Italia, protagonista di una prima fase assolutamente sbalorditiva, con cinque vittorie su cinque contro Russia, Turchia, Grecia, Finlandia e Svezia, ma capace poi di sciogliersi nei successivi impegni, finendo con il battere la Spagna in un acuto d’orgoglio, ma incappando poi in tre sconfitte consecutive contro Lituania, Ucraina e Serbia che hanno estromesso la Nazionale di Pianigiani dai Mondiali: un vero peccato, visto che la partecipazione alla rassegna iridata sarebbe stato un giusto premio per gli azzurri, per quanto fatto complessivamente vedere in Slovenia.

Loading...

Vi consigliamo anche