0 Shares 20 Views
00:00:00
13 Dec

Eurobasket 2013: Italia-Lituania 77 a 81, finisce il sogno azzurro!

LaRedazione
20 settembre 2013
20 Views

L’Italia ci aveva creduto, ma purtroppo il sogno si è dovuto infrangere in una barriera che porta i colori della bandiera della Lituania: finisce infatti settanta sette ad ottantuno, con l’Italia che per un soffio non ripete il miracolo come contro i Campioni d’Europa della Spagna, uscendo comunque a testa alta ai quarti di finale.

Anche in questa partita, così come nella precedente, la formazione italiana mette in mostra il meglio di sé, in una partita tutt’altro che semplice: il primo quarto di partita infatti vede gli azzurri in grande difficoltà, come quasi intimiditi dalla prestanza fisica dei propri avversari, tanto da finire la prima frazione di gioco in svantaggio, con un punteggio di quattordici per la Lituania contro i sei segnati dall’Italia.

Come accaduto con la Spagna però, il secondo quarto è sinonimo della ripresa dell’Italia: l’ingresso in campo di Diener infatti è come una sorta di elisir per l’Italia, che domina interamente la partita e riesce a recuperare lo svantaggio accumulato nella prima parte di gara, portandosi ad un solo punto di svantaggio chiudendo la frazione con trenta nove punti contro i quaranta degli avversari.

Il miracolo avviene al terzo quarto, quando un’Italia in spolvero riesce finalmente, e per la prima volta durante la partita, a portarsi in vantaggio: dopo il sorpasso ottenuto grazie ad una prestazione superba di Datome, l’Italia riesce a chiudere la penultima frazione di gioco con un punteggio di cinquantotto a cinquantasette.

Purtroppo però l’Italia commette un errore di valutazione e cala incredibilmente di ritmo nell’ultima parte della gara: complice anche la stanchezza, gli italiani non riescono a contenere il gioco e l’attacco incensante dei giocatore della Lituania, che dopo i primi sei minuti di gara non solo recuperano lo svantaggio, ma riescono anche a portarsi avanti con tre punti di distacco.
Saranno proprio questi tre punti a segnare la fine del sogno azzurro: l’Italia cerca di riprendersi, accorcia le distanze più e più volte, ma la Lituania ci crede di più, ed il punteggio si blocca a settanta sette contro ottantuno, anche se per poco l’Italia non riesce ad arrivare ancora una volta agli over time, la fortuna e resistenza fisica negano il doppio miracolo agli azzurri, che escono sconfitti ma comunque a testa alta.

Le parole espresse da Pianigiani al termine del match sono state parole di orgoglio, poiché la sua formazione è stata in grado di mettere un campo un buon gioco: l’allenatore si è preoccupato però per la forma fisica e la stanchezza accumulata dai giocatori, augurandosi che contro l’Ucraina giochi lo stesso una grande e partita e la vinca, poiché la vittoria sarebbe sinonimo di accesso garantito ai Mondiali di Basket del prossimo anno che si disputeranno in Spagna.

Vi consigliamo anche