0 Shares 19 Views
00:00:00
16 Dec
Senza categoria

Formula 1: dal 2014 punteggio doppio nell’ultimo GP

LaRedazione - 10 dicembre 2013
LaRedazione
10 dicembre 2013
19 Views
Formula 1: dal 2014 punteggio doppio nell'ultimo GP

Raddoppiano i punti nell’ultimo GP, è questa la novità  stabilita dalla Fia, al fine ultimo di rendere sempre più avvincente il finale di stagione di ogni Gran Premio di Formula 1. Questa regola, sarà applicata a partire dal prossimo campionato 2014/2015.

I dirigenti della Fia non perdono occasione per cercare qualcosa che renda il ” prodotto ” Gran Premi sempre più appetibile per il pubblico, principalmente quello televisivo ed in questo caso si sono ” inventati ” una novità che non è esagerato definire ” clamorosa “.

Nella prossima stagione erano già previste numerose variazioni regolamentari con il ritorno dei motori turbo e variazioni anche all’aerodinamica che riguardano alettoni, larghezza della vettura, limite del carburante disponibile per ogni gran premio fissato a 100 kg, che corrispondono pressappoco a 140 litri, ed introduzione di nuove attrezzature di recupero energia.

Oltre a questo la Fia ha deciso, con applicazione immediata, che l’ultimo Gran Premio stagionale attribuirà ai piloti ed alle case costruttrici punti doppi in base all’ordine di arrivo al traguardo. Il vincitore otterrà quindi 50 punti al posto degli attuali 25 a lui riservati e lo stesso accadrà per i piloti che si classificheranno fino al 10° posto. La novità è stata introdotta per cercare di aumentare l’interesse degli appassionati e rendere il campionato indeciso sino all’ultima gara, che nella prossima stagione si terrà sul circuito di Abu Dhabi, dove si correrà il 23 novembre.

La nuova regola non avrebbe modificato gli equilibri del campionato che si è concluso con la larghissima affermazione di Sebastian Vettel e della Red Bull, ed anche in altre occasioni il risultato finale non sarebbe variato. Negli ultimi anni, solo nei campionati disputati nel 2008 e nel 2012 la nuova regola avrebbe provocato un cambio del pilota vincente, ed in entrambi i casi sarebbe stato un ferrarista a gioire, Felipe Massa nel 2008 al posto di Lewis Hamilton e Fernando Alonso che nel 2012 lo avrebbe soffiato a Vettel.

Altre novità approvate dalla Fia, ed in vigore dal 2015 riguardano il tetto massimo delle spese da parte delle scuderie, che ha ottenuto un voto favorevole all’unanimità, ed una variazione che riguarda la numerazione della vetture in gara. Ogni pilota al momento dell’entra in Formula Uno potrà scegliere il suo numero di gara tra quelli liberi dal 2 al 99, e quel numero lo accompagnerà per tutta la sua carriera, fermo restando che il n° 1 sulla carrozzeria sarà sempre destinato al vincitore del campionato precedente.

Con questo nuovo sistema si cerca di ” fidelizzare ” ancora di più presso i fans l’immagine del pilota, anche quando cambia scuderia. Un sistema che copia in tutto quello che già da anni viene adottato nel Motomondiale. Vedremo dunque chi sceglierà il 27, che dopo essere stato reso famoso da Gilles Villeneuve, fu portato in gara anche da Michele Alboreto e da Jean Alesi, mentre non sarà possibile utilizzare lo ‘0’ che fu il numero utilizzato in una stagione da Damon Hill. Non è stato varato invece l’aumento del peso minimo da 690 a 700 kg, in quanto la proposta non ha ricevuto l’unanimità dei consensi.

Insomma, l’ultimo Gran Premio vinto da Sebastian Vettel è passato da poco, ma numerosi sono già i cambiamenti che verranno applicati al nuovo regolamento nel 2014, primo su tutti, il punteggio doppio nell’ultimo GP.

Loading...

Vi consigliamo anche