0 Shares 18 Views
00:00:00
17 Dec
Senza categoria

Formula 1: Ross Brawn lascia la Mercedes

LaRedazione - 28 novembre 2013
LaRedazione
28 novembre 2013
18 Views
Ross Brawn lascia la Mercedes

Erano ormai giorni, che le voci su un possibile addio di Ross Brown aleggiavano sulla Mercedes e puntualmente è arrivata la conferma.

A dare il sigillo ufficiale, è stato lo stesso ex team principal della squadra tedesca, il quale ha affermato che il prossimo anno la Formula Uno entrerà in una nuova era e che di conseguenza con questo atto ha inteso sgombrare il campo da ogni equivoco, aiutando la Mercedes a dare vita ad una organizzazione dotata del massimo di solidità possibile.

Una solidità che sarà assicurata da Paddy Lowe e Toto Wolff, i due direttori esecutivi che assumeranno le sue funzioni. Lo stesso Brown ha affermato che la tempistica decisa, è la risultante delle considerazioni fatte in merito alla esigenza di dare vita ad un processo in grado di tutelare la sua ormai ex squadra.

Una tempistica predisposta nel corso della stagione al fine di approntare una successione indolore, che dovrebbe porre le basi per un 2014 di successi. Sempre secondo Ross Brown, la sinergia tra le due unità, quella tedesca e quella inglese, è una garanzia non da poco per la stagione entrante.

Brown, cinquantanove anni, era team principal della Mercedes dal 2009 e nel corso della sua straordinaria carriera ha vinto la bellezza di otto titoli mondiale conduttori, sette con Michael Schumacher e uno con Jenson Button. Naturalmente il suo addio non va preso alla leggera dalla scuderia guidata da Niki Lauda, che può almeno consolarsi con il fatto di aver potuto ammortizzare in parte l’evento con una successione abbastanza indolore.

Lo stesso Lauda, nelle interviste rilasciate al proposito, ha ricordato con grande forza come si sia adoperato nella sua veste di presidente non esecutivo al fine di fare cambiare idea all’ingegnere britannico, senza però riuscire a farlo tornare indietro su una decisione maturata nel corso del tempo. I tentativi dell’ex pilota della Ferrari, si sono dovuti scontrare con la fermezza dei propositi di Ross Brown, il quale aveva ormai deciso che era arrivato il momento di mollare il suo posto in Mercedes e dedicarsi ad altre esperienze. Una decisione che l’ex fuoriclasse austriaco ha dichiarato di voler rispettare.

Al contempo, Lauda ha affermato la sua convinzione che Lowe e Wolff possano essere le persone giuste per avviare la nuova era e guidare nel modo migliore la scuderia.
In molti si interrogano ora sulla nuova destinazione di Brown, sulla quale però ancora non si sa nulla. Secondo alcuni commentatori, potrebbe far parte del rientro della Honda in Formula Uno nel 2015, quando la casa nipponica fornirà i motori alla McLaren, ma non mancano le voci di un incarico all’interno della Federazione Internazionale dell’Automobilismo capeggiata da Jean Todt.

Ufficiale, dunque, l’addio di Ross Brown che lascia la Mercedes, dove era team principal dal 2009 e chiude con una carriera di tutto rispetto, ben otto titoli mondiali conduttori alle spalle per lui.

Loading...

Vi consigliamo anche