0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec
Senza categoria

GP Ungheria: oggi prove libere per un Alonso che vuole battere Vettel

LaRedazione
26 luglio 2013
15 Views

Oggi a Budapest i piloti di Formula 1 hanno effettuato la prima sessione di prove libere in vista del Gp d’Ungheria. Alonso adesso ha un solo obiettivo: quello di battere Vettel. Si tratta dell’ultima competizione del Mondiale, dunque è una gara decisiva e i nervi sono tesi nelle scuderie. Queste prime prove libere hanno dimostrato che Alonso dovrà lavorare ancora molto: Vettel infatti ha chiuso al comando la prima sessione con un tempo di 1’22”723, battendo il compagno di scuderie Mark Webber di 259 millesimi, e Raikkonen di 287 millesimi. Alonso con la sua Ferrari è arrivato solo quarto con 1’23″099, seguito da Grosjean. Al sesto posto c’è invece Button, seguito da Sutil, Rosberg, Perez e Pastor Maldonado. È andata ancora peggio a Felipe Massa che con l’altra rossa ha chiuso la sessione alla quindicesima posizione, in ritardo di oltre e un secondo e mezzo rispetto a Vettel.

All’inizio Alonso era partito bene ed è stato per diversi giri al comando, lavorando molto sull’aerodinamica, ma poi la Red Bull ha rimontato non lasciandogli speranze. Non ci sono stati problemi particolari, a parte un testacoda di Vergne alla quarta curva, per fortuna senza conseguenze; anche Raikkonen ha avuto una piccola difficoltà, ossia dell’acqua nell’abitacolo, problema subito riportato al suo team che però l’ha rassicurato dicendo che era tutto a posto. Le sfortune però per il finlandese non sono finite lì, visto che poco dopo ha forato la posteriore destra ed è dovuto tornare ai box.

Questa mattina i team hanno voluto testare le condizioni della pista e soprattutto la reazione delle nuove gomme della Pirelli. Le gomme dell’azienda italiana hanno unito costruzioni della scorsa stagione a nuove mescole che dovrebbero garantire alle vetture un maggior equilibrio. Sono le mescole P Zero White medium e P Zero Yellow soft le due mescole principali. Per i piloti non sarà una gara facile anche per un altro motivo: poiché si tratta di una pista non molto utilizzata, quello di Budapest sarà un tragitto un po’ sporco, grezzo e scivoloso almeno all’inizio, ma si spera migliori nel weekend.

Alonso non perde ancora la speranza di battere il campione del mondo tedesco ma, almeno dopo queste prime prove, sarà una prova molto dura per il pilota della Ferrari. La doppietta di oggi della Red Bull ha dimostrato che sarà davvero un’impresa riuscire a battere questo team compatto. Bisogna anche dire che persino le Mercedes hanno avuto difficoltà, visto che Rosberg è arrivato ottavo e Hamilton solo tredicesimo.

Vi consigliamo anche