0 Shares 10 Views
00:00:00
14 Dec

Olimpiadi: il CIO inserisce la lotta nella short list per i Giochi del 2020

Michela Fiori
30 maggio 2013
10 Views

Il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) riaccende le speranze di appassionati e sportivi di poter vedere la lotta tra le discipline presenti alle prossime Olimpiadi del 2020. L’esecutivo, riunito a San Pietroburgo, ha infatti inserito la lotta nella short list per le Olimpiadi in programma fra sette anni.

Nella stessa riunione, il Comitato Olimpico ha escluso il karate, il wushu, l’arrampicata, il pattinaggio a rotelle e il wakeboard: le altre discipline rimaste in lizza.

La lotta, esclusa alcuni mesi fa dal programma dei Giochi, è stata inserita insieme allo squash e al baseball-softball nella lista delle discipline che si aggiungeranno a quelle previste fra sette anni. La decisone definitiva si avrà in occasione della 125esima sessione del CIO, in programma dal 7 al 10 settembre a Buenos Aires. Nel corso della sessione, il Comitato Internazionale deciderà quale delle tre sarà la ventottesima ed ultima disciplina che entrerà a far parte del programma.

Parlando dei tre sport selezionati, Thomas Bach, vicepresidente del CIO ha affermato che la decisione finale rappresenta: "un buon mix tra sport di squadra e individuali".

Se sarà scelta, dunque, la lotta andrà ad aggiungersi alle altre ventisette previste. Oltre al golf e al rugby a sette (aggiunti nel 2009 al programma a partire da Rio 2016), il programma delle Olimpiadi 2020 prevede la presenza di 25 discipline principali: il pentathlon moderno, la boxe, l’atletica, il canottaggio, il ciclismo, l’equitazione, la scherma, il calcio, il badminton, il basket, la canoa, la ginnastica, il sollevamento pesi, la pallamano, l’hockey, il judo, il nuoto, il taekwondo, il tennis e tennistavolo, il tiro, il tiro con l'arco, il triathlon, la vela e la pallavolo.

[foto: muzsy/Shutterstock.com]

Michela Fiori

Loading...

Vi consigliamo anche