0 Shares 5 Views
00:00:00
16 Dec

Inter-Thohir, per Moratti: ‘I tempi non possono essere troppo lunghi’

LaRedazione - 5 agosto 2013
LaRedazione
5 agosto 2013
5 Views

Mazzarri e la sua nuova Inter sono incappati nell’ennesima brutta figura di questo precampionato. Il tecnico dà la colpa sia a se stesso, reo d’aver forse affaticato fin troppo i suoi, che al calcio italiano, che costringe le squadre della serie A ad allenarsi in tempi alquanto ristretti e frenetici. Le sconfitte però non fanno riflettere soltanto tecnico e giocatori, ma anche e soprattutto il presidente Moratti, che tornato così a parlare dell’accordo con il gruppo indonesiano di Erik Thohir.

Questi si sta dimostrando alquanto cauto, ha dichiarato Moratti. che però auspica dei tempi non troppo dilatati per la buona riuscita dell’operazione. Il numero uno nerazzurro si era sempre dimostrato alquanto restio nel fornire informazioni inerenti questa trattativa. Dunque stupisce alquanto questa sua spontanea apertura nei confronti dei media, quasi a voler inviare un messaggio, rivolto a due destinatari. Moratti rimarca l’importanza dell’entrata in società del magnate, al quale però precisa che l’Inter, data la sua storia e blasone, non resterà di certo in attesa tutta l’estate di un sì, restando per giunta quasi immobile in fase di mercato. Sottolinea però anche l’insoddisfazione per gli scarsi risultati di Mazzarri. Di certo tutti hanno apprezzato come, nel corso del ritiro, la squadra mostrasse un dinamismo del tutto differente da quello della scorsa stagione, sottoponendosi a carichi di lavoro quasi del tutto sconosciuti prima dell’arrivo del livornese. Tutto ciò però non ha portato ad altro che a brutte figure in campo internazionale, sotto gli occhi del mondo.

La squadra milanese è palesemente in fase di ricostruzione, processo che a dire il vero sarebbe dovuto partire in seguito alla vittoria del triplete da parte di Mourinho. Erano in tanti i calciatori che avevano offerte e che dovevano essere lasciati partire, guadagnandone grandi somme da reinvestire. Tutto ciò invece non è stato fatto, e così ci si ritrova a pendere dalle labbra di Thohir, e con un gruppo farcito di giovani non del tutto apprezzati da Mazzarri, sul quale oggi pesa una grave responsabilità. La passata stagione infatti è stata un vero e proprio fallimento, e ora da Mazzarri, che da anni si vanta di non aver mai fallito un solo campionato, dai tempi della Reggina fino al secondo posto con il Napoli, si chiede di tornare in Europa, magari quella che conta, rientrando tra le prime tre della classifica.

Ad ogni modo la trattativa con gli indonesiani pare proprio si possa concludere positivamente, provando magari già a investire concretamente in questa sessione di mercato. Al momento però sono ancora sconosciute le quote societarie dell’Inter che resteranno della famiglia Moratti.

Loading...

Vi consigliamo anche