0 Shares 16 Views
00:00:00
18 Dec

Mondiali di Atletica: in 9.78s torna Bolt sul trono dei 100m

LaRedazione - 12 agosto 2013
LaRedazione
12 agosto 2013
16 Views

Era il più atteso della 2° giornata dei campionati mondiali di atletica in corso di svolgimento a Mosca. Ed Usain Bolt come di consueto non ha deluso le aspettative dei suoi tifosi in tutto il mondo, imponendosi nella finalissima davanti allo statunitense Gatlin ed al connazionale Carter.

La finale dei 100 metri è stata avversata anche dalla pioggia, ma nell’ambiente moscovita c’è stato un lampo in più, quello del giamaicano, che oltre all’oro mondiale, ha stabilito anche la sua migliore prestazione cronometrica della stagione correndo in 9 secondi e 77 centesimi. Bolt aveva al suo fianco l’avversario più temuto, l’americano Gatlin, ed ha evitato la partenza falsa che lo penalizzò nell’ultima edizione dei mondiali. Lo statunitense ci ha provato con tutte le sue forze, ma non è riuscito a scappare via e Bolt lo ha battuto, anche se a Gatlin resta la soddisfazione dell’argento davanti agli altri tre sprinter giamaicani.

La Giamaica infatti, per la prima volta da quando si disputano i mondiali di atletica, ha portato in finale tutti i quattro uomini schierati, che hanno occupato poi i primi cinque posti, con l’eccezione della medaglia d’argento di Gatlin. Una dimostrazione di superiorità, che fa già pendere dalla loro parte la medaglia d’oro della staffetta 4 x 100 metri piani, nonostante i problemi relativi al doping, che hanno colpito recentemente alcuni atleti giamaicani. Tutti questi atleti sono scesi sotto il muro dei 10 secondi.

Il francese Lemaitre è stato il primo bianco classificato, conquistando il settimo posto con 10 secondi netti, in crescita costante turno dopo turno, ma non attrezzato per poter competere con i migliori. Dopo la gara Bolt si è lasciato come al solito intervistare dalle varie televisioni presenti a Mosca, dichiarando ancora una volta che scende sempre in pista per vincere e per divertirsi. Parlando al microfono dell’inviata della televisione italiana ha mandato un saluto ai suoi numerosissimi tifosi del Belpaese, dicendosi sempre contento di partecipare al Golden Gala di Roma e dando l’appuntamento per la prossima stagione. Oltre al lampo di Bolt, grande prestazione di Turinesh Dibaba, che con la sua corsa rotonda ed armoniosa si è presa l’oro nei 10000 metri, portando il suo affondo nel finale, dopo che la giapponese Niiya aveva mantenuto un buon ritmo alla gara, chiudendo in 30 minuti, 43 secondi e 35 centesimi. Argento per il Kenia con Gladys Cherono e bronzo per l’altra etiope Oljira allo sprint sulla keniana Chebet. Giornata così così per l’atletica azzurra con Matteo Galvan che ha centrato l’accesso alla semifinale dei 400 metri con il record personale, mentre è sfumato il sogno finale per Libania Grenot, 1a tra le escluse dopo il 4° posto in batteria.

Loading...

Vi consigliamo anche