0 Shares 14 Views
00:00:00
17 Dec

Tragedia a Le Mans: muore un pilota [VIDEO]

Emanuele Calderone - 24 giugno 2013
Emanuele Calderone
24 giugno 2013
14 Views

Un’edizione della 24 ore di Le Mans da dimenticare. La celebre corsa francese di macchine, arrivata quest’anno a compiere i suoi primi 90 anni, è stata teatro di un’altra tragica morte. Questa volta, a perdere la vita è stato il pilota danese Allan Simonsen, di 34 anni.

L’uomo, padre di un bambino, mentre era al volante della sua Aston Martin V8 Vantage, la vettura numero 95, ha perso il controllo del veicolo ed è andato bruscamente a sbattere contro il guard-rail. Era solo il terzo giro.
L’impatto è stato devastante: secondo le stime, Allan viaggiava ad una velocità minima di 180 kilometri all’ora al momento dell’incidente ed ha colpito le protezioni ben due volte. Ma non è finita qui, la vettura infatti, a causa della collisione, è tornata indietro, per poi fermarsi al centro della pista. Fortunatamente non ci sono stati altri piloti coinvolti.

I commissari hanno subito provveduto a fermare la corsa e l’arrivo dei medici di gara è stato tempestivo, ciò nonostante il pilota danese è morto poco tempo dopo, a causa delle profonde ferite riportate. Allan, pilota provetto, era già alla sua settimana partecipazione alla 24 ore di Le Mans.

Simonsen non è comunque il primo a decedere durante questa manifestazione: prima di lui, la stessa sorte toccò anche a Sebastien Enjolras nel 1997, Jo Garten nel 1986, Jean-Louis nel 1981, André Haller nel 1976, Jo Bonnier nel ’72, John Woolfe nel ’69 e, infine, Lucien Bianchi sempre nel 1969.

Che si sia trattato di un errore umano o di un malfunzionamento della vettura, ancora non lo sappiamo, ciò che intristisce è che un ragazzo di 34 anni sia morto così atrocemente.

[foto: telegraph.co.uk]

Emanuele Calderone

Loading...

Vi consigliamo anche