0 Shares 14 Views
00:00:00
16 Dec

MotoGP 2013, Giappone: vince Lorenzo, Marquez si giocherà il titolo a Valencia

LaRedazione - 28 ottobre 2013
LaRedazione
28 ottobre 2013
14 Views
MotoGP Motegi 2013, gara: Lorenzo vince in Giappone

Dopo due giorni di pioggia durante le qualifiche che avevano costretto gli organizzatori giapponesi a cancellare la prima delle due giornate del Gran Premio di Giappone 2013, sul circuito di Motegi sono spuntati il sole e Lorenzo. Il pilota maiorchino si è imposto sulla pista di casa della Honda e tiene ancora aperto il mondiale recuperando 5 punti al diretto rivale Marquez che si piazza secondo ed ora deve gestire nell’ultima gara stagionale 13 punti di vantaggio.

Terzo l’altro pilota Honda, Pedrosa, davanti a Bautista, Bradl che aveva ottenuto il miglior crono nel ” warm up ” , e Valentino Rossi che dopo un buon avvio, non ha potuto aiutare il suo compagno di scuderia sottraendo punti al rivale. Male ancora una volta le Ducati nona e decima con Hayden e Dovizioso, che appena la pista è tornata asciutta sono tornate ad accusare i consueti problemi. Il sole ha fatto capolino a sorpresa nella domenica nipponica ed il ” warm up ” disputato sull’asciutto è stato la prima occasione di testare la pista nelle condizioni nelle quali si sarebbe poi svolta la gara.

Lorenzo si è piazzato solo in quarta posizione, mentre il più veloce è stato Bradl, in sella alla Honda che ha piazzato anche Pedrosa al secondo posto. Lorenzo comunque partiva dalla pole conquistata il giorno prima su pista bagnata, ed al via è scattato bene conquistando subito la leadership davanti a Valentino ed alle due Honda di Marquez e Pedrosa. Il pilota italiano però a causa di un fuoripista scende in dodicesima posizione e nonostante lotti per tutti il proseguo della gara non riesce a far meglio del sesto posto finale con un distacco di oltre 24 secondi dal vincitore. I due piloti Honda ” ringhiano “ alle spalle di Lorenzo che tiene la testa in maniera perentoria imponendo un ritmo velocissimo, ma non riesce a scrollarsi di dosso la concorrenza, anzi Marquez sembra potersi riavvicinare e rimettere in gioco la vittoria finale.

Lorenzo, che ha avuto ragione anche nella scelta delle gomme con la morbida alla ruota posteriore, contro la scelta conservativa della dura fatta dagli altri, continua ad inanellare ottimi giri a ritmo costante ed il vantaggio su Marquez torna oltre il secondo, ed il capoclassifica del mondiale a questo punto si accontenta di controllare la situazione e chiude ad oltre tre secondi, davanti a Pedrosa, che aveva ” mollato ” prima di lui.

A Valencia Lorenzo potrà ancora godere di un’ultima possibilità di conquistare il titolo, anche se a Marquez basterà anche un quarto posto, in caso di vittoria del maiorchino, per diventare il pilota più giovane di sempre ad aver vinto il titolo nella motoGP. Lorenzo ci proverà fino all’ultima curva, ed ha sicuramente il merito di aver tenuto viva la lotta per il risultato finale di un mondiale che appena due gare fa sembrava già assegnato.

Dunque, il campionato delle MotoGP 2013 resta ancora aperto grazie a Lorenzo che nel Gp di Giappone sul circuito di Motegi fa da padrone e rimanda tutto all’ultima prova di Valencia il prossimo 10 novembre sul circuito di Ricardo Tormo.

Loading...

Vi consigliamo anche